Sinnova 2015: dove il futuro prende forma

Il 2 e 3 Luglio si terrà la terza edizione di SINNOVA 2015 il salone dell’innovazione in Sardegna, presso il Terminal Crociere al Molo Ichnusa. Una due giorni dove si potranno scoprire le ultime novità in fatto di fabbricazione digitale, startup e progetti di innovazione e sostenibilità.

L’esposizione ha l’obiettivo di favorire l’incontro e la collaborazione tra tutti i soggetti che compongono l’ecosistema regionale dell’innovazione e promuovere le potenzialità della Sardegna nello sviluppo di prodotti e processi innovativi, identificando le eccellenze territoriali in termini di ricerca ed innovazione individuando le potenzialità di crescita. “È una vetrina nella quale vogliamo mostrare che ci sono tanti settori in cui ci si muove” ha detto l’assessore Paci.

Rispetto alle scorse edizioni sono aumentate le imprese che parteciperanno all’evento. Il primo anno sono state 100 ed il secondo anno 128. Quest’anno saranno 130, di cui 67 saranno imprese che non hanno partecipato alle scorse edizioni.

IMG_1368Nel dettaglio: 67 sono appartenenti al settore dell’ICT, che si conferma uno dei distretti più importanti per l’economia Sarda, 2 in quello Biomedicale e biotecnologie, 11 in quello dell’energia ed ambiente, 3 Agroalimentare, 4 in quello Turismo e Beni culturale ed 43 in altri segmenti economici. Inoltre saranno presenti anche 19 istituzioni impegnate nella produzione e promozione della ricerca e dell’innovazione tra cui le Università di Cagliari e Sassari, il CNR, il Distretto Aerospaziale dell Sardegna, la SFIRS, il CRS4, la banca di Sassari ed il Banco di Sardegna.

L’edizione 2015 si svolge contestualmente alla fase di avvio della nuova programmazione europea 2014/2020 (come ha detto l’assessore Paci, durante la conferenza stampa, il riferimento al settenio 2014-2020 “è solo una questione nominale, sono i nomi dei cicli di programmazione” e non ha nessun riferimento con la temporalità) ed al lancio della “Strategia di Specializzazione Intelligente” (S3 Smart Specialisation Strategy) ossia i settori sui quali la Sardegna vuole scommettere per il suo sviluppo. A questo propostio l’assessore ha aggiunto “in fase di bozza sono stati individuati 6 settori che possono essere trainanti per l’economia della Sardegna: ICT, Energia ed Ambiente, Agroindustria, Aerospaziale, Biomedicina.”

Le due giornate saranno scandite da un fitto programma di workshop che affronteranno tematiche di interesse per le aziende come la fabbricazione digitale (Maria Paola Corona, presidente di Sardegna Ricerche, in anteprima dice che sarà presente una stampante 3D che sarà in grado di “stampare” del cibo con “forme commestibili”), l’Internet delle Cose (IoT), storytelling e marketing, social network e tanto altro.

Di particolare interesse è il seminario di apertura intitolato “I nuovi strumenti finanziari della Regione Sardegna” dove verranno mostrati “i nuovi strumenti finanziari innovativi per favorire la competitività delle imprese” ha detto l’assessore Paci.

Inoltre sarà presente un’area dove avranno spazio 22 idee innovative (Sinnova delle Idee) che si stanno trasformando in startup.

La regione Sardegna investe ancora poco in R&S solo il 0,6% del PIL Sardo ed è tra gli ultimi posti nella classifica nazionale. Questo dato è figlio di un trend nazionale per il quale ritroviamo l’Italia agli ultimi posti per quanto riguarda R&S. “Per il 2015” aggiunge l’assessore Paci “è previsto lo stanziamento di 180 milioni di euro a cui possiamo sommare altri 128 milioni (nel settenio) provenienti dall’Asse 1 Innovazione Tecnologica a cui si possono aggiungere quelli dell’Asse 2 (ICT) e dell’Asse 3 (competitività) ancora da quantificare (si devono ancora decidere focus per i settori di nicchia ndr)”.

Il programma sarà arricchito da tre esperienze interattive, che consentiranno al visitatore di sperimentare nuove tecnologie “made in Sardegna”: l’App di Sinnova, curata dalla società Liena Noa che accompagnerà il visitatore lungo il suo percorso all’interno del salone. Il Social Wall, la parete interattiva realizzata dal CRS4, già presente lo scorso anno, ma che quest’anno fornirà informazioni (testi, video ed immagini 3D) su punti di interesse turistico di un determinato contesto geografico della Sardegna. Il gioco di prossimità, Match Race, dedicato al mondo della vela con cui i visitatori interagiranno simulando la partecipazione ad una regata, curato dal CRS4 e dalla società SjM Tech.

La terza edizione di Sinnova 2015 è organizzata da Sardegna Ricerche con il contributo dell’Assessorato regionale della Programmazione.

Questa voce è stata pubblicata in Sinnova e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.