Supporto psicologico a distanza per studenti e studentesse Uniss

online_therapy_640x427In questo momento di particolare difficoltà dovuto all’emergenza sanitaria Covid-19, l’Università di Sassari mette a disposizione dei suoi studenti un servizio gratuito di supporto psicologico a distanza.

Destinatari principali sono  gli studenti e le studentesse iscritte all’Ateneo nei vari cicli – laurea, laurea magistrale e dottorato-  che sentano il bisogno di un aiuto psicologico per affrontare problematiche come difficoltà nello studio (metodo di studio, gestione del tempo, attenzione), difficoltà personali (gestione dell’ansia, stress, gestione delle emozioni, autostima), discussione della tesi (preparazione, comunicazione efficace), insicurezza rispetto al percorso universitario intrapreso, scelta da fare dopo la laurea e così via.

Per ricevere risposte alle richieste di supporto psicologico e concordare orari e modalità di consulenza a distanza (telefonica o via Skype), è necessario compilare un modulo online (https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfaTAAnwPR_fZW41t3SXwstA8j-wAZI-pEHlrCKhdrL_Jsnhg/viewform). Gli interessati saranno tempestivamente ricontattati dalla psicologa al fine di concordare un appuntamento.

Il servizio garantisce l’anonimato e la riservatezza sui dati personali.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Uncategorized, Università | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Covid19: Tecnologie spaziali per contrastare l’epidemia

shutterstock_1471952105-1Due milioni e mezzo di euro per sviluppare idee, basate su asset spaziali (come ad esempio le comunicazioni satellitari, l’osservazione della Terra, la navigazione satellitare e altre) per contrastare l’emergenza Coronavirus.

Il bando è stato proposto dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in accordo con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), il Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione (MID) e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio. Si tratta di un bando per invitare le aziende a presentare i loro progetti dal 31 marzo al 20 aprile. Le proposte presentate dovranno utilizzare tecnologie dello spazio e riguardare due ambiti di applicazione: salute ed educazione a distanza. I progetti dovranno essere avviati in tempi brevi dalla loro approvazione.

Il bando è parte integrante della Call to Action, Innova per l’Italia, un’iniziativa congiunta del Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano, del Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e del Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, insieme a Invitalia e a sostegno della struttura del Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri.

“Siamo davanti ad una emergenza mondiale che ha evidenziato l’importanza della digitalizzazione e dei dati e ha reso ancora più manifesta la potenzialità delle innovazioni tecnologiche. In questa fase è fondamentale coordinare e facilitare sinergie comuni tra rami diversi della pubblica amministrazione e tra aziende ed enti di ricerca come l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e il sottosegretario alla presidenza del consiglio Riccardo Fraccaro con delega allo spazio” è il commento del Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano.

L’Agenzia Spaziale Italiana ha promosso questo bando e ha già garantito ufficialmente a ESA l’autorizzazione al finanziamento dei progetti italiani per 2,5 milioni di euro di cui 1,5 milioni nel settore della salute ed 1 milione per l’educazione a distanza.

Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per lo spazio, Riccardo Fraccaro, dichiara: “Mettere le attività spaziali al servizio dei cittadini rappresenta un obiettivo prioritario e, soprattutto in una fase così delicata, le tecnologie del settore possono dare un contributo decisivo. Nella lotta al Coronavirus le capacità satellitari sono un valore aggiunto che intendiamo sfruttare per dare risposta alle diverse necessità, dalla analisi epidemiologica alla diagnostica, dal supporto alla connettività alla formazione a distanza. Con il prezioso apporto che le tecnologie spaziali possono fornire siamo in grado di potenziare gli strumenti di contrasto al virus e salvaguardare la salute dei cittadini. Ringrazio tutte le aziende che continuano a lavorare per garantire i servizi al Paese. Mai come in questo momento è necessario fare sistema e concentrare ogni risorsa per il superamento dell’emergenza”, conclude Fraccaro.

“Lo spazio, ora più che mai, deve essere al servizio di tutti e con  questo bando saranno messe a fattore comune – dichiara il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Giorgio Saccoccia – le tecnologie spaziali provenienti dai dati satellitari di telecomunicazione, navigazione e osservazione della Terra per proporre, in tempi brevissimi, progetti dimostrativi e servizi  a sostegno delle attività  di contenimento e di monitoraggio degli effetti della pandemia Covid-19 sui cittadini, sui professionisti del settore sanitario ed educativo e sulle imprese. Tutto a beneficio non solo dell’Italia ma anche di altri paesi europei che stanno affrontando la medesima sfida.”.

L’ASI mette a disposizione gratuitamente l’utilizzo di capacità satellitare ove richiesto e necessario.

I criteri di selezione sono disponibili online all’indirizzo:

https://business.esa.int/news/space-response-to-covid-19-outbreak

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

 

Pubblicato in ASI, Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Bambini e ragazzi: in viaggio (con la fantasia) con briks 4kidz® e minecraft®

#IoRestoACasa. BRICKS 4 KIDZ® lancia un’iniziativa gratuita dedicata ai bambini, per contrastare l’isolamento e insegnare ad amare l’Italia.

Turin is Mine (13)Le lezioni on line, i compiti…e poi? Niente amici, niente compagni di classe; inevitabilmente bambini e ragazzi trascorrono tanto tempo davanti a tv e videogiochi. L’idea per trasformare questi momenti in un gioco educativo, divertente e amatissimo arriva da una startup torinese.

Bricks 4 Kidz® – startup torinese innovativa specializzata nell’insegnamento delle materie scientifiche con i Lego® – lancia Turin is MINE, un gioco gratuito che permetterà a bambini e ragazzi di incontrarsi virtualmente a Torino grazie a Minecraft®, uno dei videogiochi più amati al mondo.

L’appuntamento, rigorosamente virtuale, è sotto la Mole Antonelliana e davanti alle Porte Palatine.

Unico requisito avere un account Minecraft®, ma chi ancora non ce l’ha potrà crearne facilmente uno seguendo i tutorial sulla pagina Facebook della startup, B4KTorino.

Dopo essersi iscritti sulla Pagina Facebook B4K bambini e ragazzi, in possesso del codice, potranno accedere in tutta sicurezza in un’area Creator dedicata e ritrovarsi in una Torino di mattoncini, tutti insieme.

SI parte costruendo la Mole e le Porte Palatine ma sono già in arrivo altri monumenti storici. Mattoncino dopo mattoncino i partecipanti saranno supportati (e monitorati) dai tutor Bricks 4 Kidz® – giovani laureati in materie scientifiche che realizzeranno una serie di istruzioni per guidare i ragazzi e coordineranno lo sviluppo del progetto.

Lavoriamo tanto con le famiglie – spiega Cinzia Loiodice, founder di Bricks 4 Kidz® Italia –  e ci siamo chiesti quale potesse essere il nostro contributo a superare questi giorni così particolari. Abbiamo pensato ad un’iniziativa all’insegna della didattica innovativa che potesse parlare lo stesso linguaggio dei ragazzi. Sono oltre 55 milioni gli user di Minecraft® in tutto il mondo e per questo abbiamo pensato che potesse essere lo strumento ideale per coinvolgerli. Il nostro obiettivo è che, grazie a Turin is Mine, i bambini siano meno isolati, diventino protagonisti e possano scoprire come un videogioco da loro tanto amato possa trasformarsi in uno strumento per imparare divertendosi”.

Per partecipare al progetto, sarà sufficiente inviare un messaggio privato via Messenger alla pagina Facebook B4KTorino. Il messaggio dovrà contenere il nickname del giocatore, con il quale si verrà inseriti nella lista di accesso al server. Le specifiche sono disponibili sulla pagina Facebook B4KTorino.

Bricks 4 kidz® nasce nel 2008 a Saint Augustine, FLORIDA, con l’obiettivo di avvicinare i bambini, sin dalla prima infanzia, alle materie S.T.E.M. (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica) utilizzando mattoncini e parti tecniche Lego®. La società ha conosciuto un importante sviluppo a livello americano e internazionale, ed è oggi presente in 44 Paesi con circa 600 centri educativi; numerosi premi le sono stati attribuiti per l’efficacia del metodo didattico.

Bricks 4 Kidz® Italia è stata fondata nel 2017 da Cinzia Loiodice e Olivia Musso, due imprenditrici con precedenti esperienze in management, insegnamento e ricerca universitaria. La società è nata come start up innovativa a vocazione sociale e composizione femminile. Ad oggi conta 6 centri sul territorio nazionale.

Ulteriori informazioni sul sito www.bricks4kidz.it

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

 

Pubblicato in informatica, Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

On line il nuovo Almanacco della Scienza Cnr sulla Quaresima

Il Focus monografico del nuovo numero del magazine on line dell’Ufficio stampa del Consiglio nazionale delle ricerche è dedicato al periodo penitenziale che precede la Pasqua e alle sue analogie con la situazione legata al Covid-19

CNR-474x420Il Coronavirus ha cambiato le nostre giornate e le nostre vite, che trascorrono ormai quasi integralmente tra le mura domestiche. In questa situazione di emergenza, paura, ma anche di speranza che medici e ricercatori trovino presto una cura e il vaccino per combattere la pandemia, stiamo vivendo anche i quaranta giorni che avvicinano i fedeli alla Pasqua. Proprio alla Quaresima, sinonimo nel mondo cattolico di penitenza e di rinunce (temi mai come ora fondamentali), è dedicato il Focus del numero dell’Almanacco della Scienza. L’abbiamo come sempre esaminata in alcuni suoi aspetti con l’aiuto dei ricercatori del Cnr ed esperti, rilevando diverse analogie con l’emergenza Covid-19.

Partiamo dal digiuno e dalle restrizioni alimentari: Paolo Xella, storico delle religioni dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale,  illustra queste pratiche nei politeismi e nei monoteismi; Alfonso Siani dell’Istituto di scienze dell’alimentazione parla degli effetti che la privazione di cibo può avere sull’organismo; sempre dal Cnr-Isa interviene Rosalba Giacco sulle caratteristiche nutritive e sul consumo della carne. Su questo tema si confrontano poi, in uno dei Video, il medico Roberto Volpe dell’Unità prevenzione e protezione del Cnr e Gerardo Battaglia, presbitero della Diocesi di Palestrina, parroco di San Carlo Borromeo in Cave.
Il virologo e direttore dell’Istituto di genetica molecolare Giovanni Maga analizza la quarantena, che nonostante l’etimo comune con la Quaresima, ha oggi tempi di applicazione diversi, mentre sulla penitenza tra fede e possibili derive psico-patologiche è incentrato l’intervento di Antonio Cerasa dell’Istituto per la ricerca e l’innovazione biomedica. I possibili utilizzi della cenere – altro simbolo quaresimale – in vari settori produttivi sono spiegati da Carla Nati dell’Istituto per la bioeconomia.
L’argomento Covid-19 è affrontato anche nel Faccia a faccia, in cui abbiamo incontrato l’antropologo Marino Niola, in Altra ricerca, in cui si ricorda la donazione della Fondazione Roma a sostegno dell’Istituto Spallanzani di Roma, e nelle Recensioni, in cui si illustrano la prossima uscita in rete del docufilm informativo sulla pandemia, “Covid-19-Il virus della paura”, realizzato da Consulcesi Club e Sanità in-formazione, e il volume on line “Guida galattica al Coronavirus”, indirizzato ai più piccoli.
L’Almanacco della Scienza è on line all’indirizzo www.almanacco.cnr.it

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Cnr, Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Famelab Sardegna: vince Giovanni Rivieccio

Giovanni RivieccioSi è concluso il 23 marzo il FameLab Sardegna, selezione regionale della competizione FameLab, il talent show internazionale per la divulgazione scientifica

Alla competizione regionale hanno partecipato 20 studentesse, studenti e ricercatori di discipline scientifiche da tutta l’isola che si sono confrontati durante le preselezioni nelle città di Sassari e Cagliari nel mese di febbraio. La finale regionale si sarebbe dovuta svolgere a Nuoro il 12 marzo, ma a causa dell’emergenza coronavirus gli organizzatori e i protagonisti hanno proseguito in modalità telematica. Nonostante tutte le difficoltà, si è giunti alla conclusione della gara e alla proclamazione dei vincitori.

Al primo posto si è classificato Giovanni Rivieccio (Università di Sassari), già vincitore della preselezione sassarese, con una brillante performance sulla diffusione di specie aliene che minacciano la biodiversità negli ecosistemi locali.

Seconda Alice Mulliri (Università di Cagliari e INFN Cagliari) che per tre minuti ha parlato delle ricerche e del sacrificio di Marie Curie.

Infine, Alessandro Loni (Università di Cagliari e INAF – OAC), che aveva vinto la preselezione di Cagliari, è arrivato al terzo posto con un talk sull’idrogeno presente nelle galassie e sulle possibilità che abbiamo di poterlo osservare.

I partecipanti dovevano illustrare un argomento scientifico in un talk di 3 minuti senza l’ausilio di slide o video, mentre l’uso di oggetti e strumenti musicali era consentito. Durante le preselezioni, oltre alla giuria tecnica, è stata coinvolta una giuria di studenti delle scuole superiori. Nella fase finale telematica i giovani ricercatori sono stati giudicati da una giuria scientifica.

Ne facevano parte il giornalista Mauro Scanu, l’astrofisico Gian Nicola Cabizza e la biologa Alessia Zurru, tutti con esperienza ultradecennale nell’ambito dell’educazione e della divulgazione della scienza. I giurati hanno valutato secondo il criterio delle tre “C”: contenuto, chiarezza e carisma.

I primi due classificati accedono alla masterclass in divulgazione con tutti i finalisti nazionali e alla finale nazionale, in programma a Trieste. Agli altri finalisti va il plauso degli organizzatori e dei giurati, per essersi messi alla prova in un contesto non certo semplice come quello attuale. Tutti sono stati molto abili nel dimostrare la propria passione per la scienza e la comunicazione. Questi i loro nomi: Davide Rozza (UNISS), Nassila Ghida (UNICA e EPAU, Algeri), Anna Giagu (UNISS), Valentina Ghiani (UNICA), Alex Chauvin (UNICA e INFN Cagliari).

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in FameLab, Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Antartide: al via il reclutamento di specialisti e ricercatori per la stagione 2020-21

a4a71c9f-a132-45e0-a210-554914ec6762Vivere un’esperienza professionale ai confini del mondo, a oltre 3mila metri di altitudine, tra i ghiacci eterni che dominano la stazione italo-francese “Concordia” in Antartide. Entro il prossimo 21 aprile sono aperte le candidature per la 36a spedizione italiana in Antartide rivolte ai seguenti profili professionali: un astrofisico, un chimico dell’atmosfera, un fisico dell’atmosfera, un medico, un elettronico della scienza, un tecnico ICT/radio e un elettricista/elettrotecnico. La durata dell’incarico è di un anno, da novembre 2020 a novembre 2021 (“Winter Over”), nell’ambito del  Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) gestito da ENEA per la pianificazione e l’organizzazione logistica e dal CNR per la programmazione e il coordinamento scientifico. Le candidature di coloro che sono in possesso dei requisiti vanno inviate attraverso il sito www.uta.enea.it/recruitment.

La selezione sarà effettuata dall’Unità Tecnica Antartide dell’ENEA, che come ogni anno si occupa di costituire e formare il gruppo tecnico-logistico di supporto alle attività scientifiche presso la base Concordia mentre, per le figure scientifiche la selezione sarà curata dal CNR e dai responsabili dei progetti di ricerca. Può candidarsi esclusivamente personale già dipendente da enti pubblici di ricerca e università e, solo per la figura di medico, dipendente di strutture sanitarie pubbliche. Per tutti sarà necessario il nulla osta dell’ente di appartenenza.

Intanto il 20 marzo si conclude la stagione della stazione costiera italiana “Mario Zucchelli”. Dopo la fine delle attività di ricerca della 35a campagna estiva del PNRA il mese scorso, un gruppo di 14 persone è restato per realizzare una serie di interventi mirati alla ristrutturazione e al rinnovo di alcuni locali della base sul promontorio di Baia Terra Nova.  I lavori hanno riguardato la sostituzione del sistema antincendio, delle finestre con quelle di nuova tipologia in PVC con un alto taglio termico verso l’interno e un’ampia vetratura, del pavimento con un laminato tipo legno e la messa a nuovo degli impianti elettrici e tecnologici.

“Realizzare questi lavori con la base in piena attività scientifica sarebbe stato impossibile; si è quindi deciso di prolungare la campagna e di ridurre il personale in modo da poter trasformare la zona notte in un cantiere: operazione riuscita benissimo in 30 giorni”, ha spiegato il Capo spedizione Alberto Della Rovere dell’ENEA. “Oltre a eseguire i lavori di rifacimento, ci siamo occupati del funzionamento della base, soggetta in questo arco di tempo all’abbassamento della temperatura e a lunghi periodi di vento catabatico che in più occasioni hanno messo a dura prova il funzionamento degli impianti”.

Salvo condizioni atmosferiche avverse, il team si imbarcherà domani a bordo della nave rompighiaccio coreana Araon, che dovrebbe raggiungere la Nuova Zelanda il 9 aprile.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Cnr, Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Iniziativa INFN “A scuola con voi”

infnScienzaPerTutti, il sito di divulgazione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) scende in campo con l’iniziativa A SCUOLA CON VOI, per supportare le classi, con nuovi contenuti e percorsi pensati per i programmi scolastici e  preparati dalla sua redazione di esperti.
L’iniziativa propone una selezione di approfondimenti organizzati su base tematica su alcuni tra i temi più affascinanti della fisica moderna, come ad esempio, “Onde gravitazionali”, “Meccanica quantistica”, “Relatività” che raccolgono percorsi didattici, video, articoli di approfondimento e domande all’esperto. Le tematiche, vicine ai programmi scolastici, hanno l’intento di spiegare, con concetti semplici, gli argomenti che possono essere anche un facile spunto per la scrittura di tesine. L’indirizzo è http://scienzapertutti.infn.it/
Su Facebook: @IstitutoFisicaNucleare

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in INFN, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento