Ingegneri per la prevenzione e le emergenze: istituite le sezioni operative Sarde

HomeOltre 400 professionisti hanno offerto la propria disponibilità, 133 ingegneri e 45 geologi sono stati fattivamente coinvolti a supporto della protezione civile, 300 verifiche dei danni al patrimonio, 240 schede per un ammontare complessivo di oltre 3 milioni di euro nell’area di Olbia. 18 Squadre nel Medio Campidano su 12 comuni. 37 ingegneri e 16 geologi nelle provincie di Nuoro e Oristano.

Sono i dati che riassumono quanto fatto dai tecnici nel 2013, a seguito dell’ultimo grande fenomeno alluvionale. I numeri danno un’idea di quanto sia fondamentale l’apporto dato dai tecnici prima, durante e dopo le emergenze: la capacità di prevedere i fenomeni e la rapidità di reazione possono infatti fare la differenza tra il fare i conti con soli danni materiali o con la perdita di vite umane.

Per questo, al fine di uniformare al resto d’Italia e rendere maggiormente efficaci le procedure e le modalità di attivazione degli Ingegneri in tutta l’Isola, la Federazione Regionale degli Ordini della Sardegna ha definito un Protocollo di Intesa con la Direzione Generale della Protezione Civile della Regione Sardegna. Grazie all’intesa raggiunta, sono state istituite anche nella nostra Isola le sezioni operative regionali dell’I.P.E. l’associazione Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze già attiva a livello nazionale.

L’iniziativa verrà presentata nel Capoluogo martedì 26 settembre in via Tasso 33, a partire dalle ore 15, nella Sala Formazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari nel corso del primo dei 4 seminari organizzati dalla Federazione degli Ordini degli ingegneri regionali in collaborazione con la Direzione Generale della Protezione Civile della Regione Sardegna. All’evento, introdotto dagli interventi del presidente OIC Gaetano Nastasi, del Vicepresidente Vicario CNI Gianni Massa e di Graziano Nudda, direttore dipartimento Protezione Civile della Sardegna, interverranno il direttore del Servizio previsione rischi e dei sistemi informativi, infrastrutture e reti Paolo Botti, il direttore del Servizio pianificazione e gestione del e emergenze Maria Antonietta Raimondo, il presidente dell’IPE Patrizia Angeli, il delegato per il Consiglio autonomie locali Antonio Belloi e il consigliere IPE Mario Mureddu.

Gli altri incontri si svolgeranno il 27 settembre a Sassari, preceduto nella mattina dall’incontro con gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “G. M. Angioy” organizzato per presentare il progetto sulla sicurezza indirizzato ai ragazzi delle scuole superiori “ProNTI” (Protezione Nella Tua Isola), il 3 ottobre a Oristano e il 4 ottobre a Nuoro.

L’elenco professionisti per l’emergenza

In attuazione di quanto previsto dalla normativa nazionale, inoltre, è stato predisposta la costituzione di elenco provvisorio di professionisti volontari subito disponibili all’intervento in caso di chiamata post calamità naturale.

Gli iscritti nell’elenco, operativi su base volontaria, forniranno collaborazione professionale finalizzata al censimento e alla catalogazione dei danni, alla valutazione dell’entità di eventuali fenomeni di dissesto, all’individuazione di situazioni ambientali potenzialmente pericolose per l’incolumità di persone o cose, nonché al riconoscimento delle azioni da porre in essere per la messa in sicurezza, anche temporanea, delle persone e delle cose.

L’Elenco Regionale dei professionisti volontari sarà periodicamente aggiornato in relazione alla predisposizione di specifici corsi di formazione.

Annunci
Pubblicato in Cagliari, Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Premiazione di vincitori del Contest INVFACTOR. Tra i finalisti anche un progetto Sardo

Risultato immagine per InvFactor - anche tu genio’Il Consiglio nazionale delle ricerche, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, presenta la settima edizione di ‘InvFactor – anche tu genio’ concorso rivolto a studenti inventori delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia. L’iniziativa rappresenta un’importante opportunità per stimolare e valorizzare la creatività dei ragazzi italiani e in particolare le innovazioni e le tecnologie messe a punto durante il percorso scolastico. Il concorso infatti ha lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni alla ricerca scientifica come motore di sviluppo del Paese e di abbattere l’influenza degli stereotipi sulla scienza e sugli scienziati.

Giovedì 28 settembre, a Roma, presso lo Spazio Europa, via IV Novembre n. 149, si svolgerà l’evento centrale di InvFactor: nella mattinata una giuria di esperti premierà le tre invenzioni vincitrici tra le otto arrivate in finale:

  1. Dispositivo anti aggressione- EMILIA ROMAGNA
  2. Robot da ricognizione Romeo – TOSCANA
  3. Printer Cube: Think Draw-Print – PIEMONTE
  4. Sintesi e applicazione green di nano particelle rame – SARDEGNA
  5. Chimica, preziosa chimica: cozze e uova… e la bioplastica è servita – MARCHE
  6. Vestito di alta moda smart – UMBRIA
  7. Self Mov-Smart Electronic Light Follower for a Moving vase – UMBRIA
  8. Progetto Tomaia – EMILIA ROMAGNA

Ulteriori informazioni

 

Pubblicato in Cnr, Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

A Torino, tra un mese, prende il via la VIEW Conference

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Manca solo un mese a VIEW Conference e Torino si prepara a trasformarsi nella capitale mondiale del digitale. Giunto quest’anno alla sua diciottesima edizione, VIEW Conference è il più importante appuntamento italiano sul digitale, secondo solo a quello Los Angeles, un evento unico nel suo genere dove i protagonisti sono i più grandi nomi del mondo dell’animazione, effetti speciali, realtà virtuale, digital design e videogiochi.

Otto giorni di incontri, workshop, proiezioni, conferenze, anteprime, dedicati non solo agli addetti ai lavori ma anche a startupper, registi e ai tanti appassionati, in arrivo da tutto il mondo. VIEW Conference è l’occasione per mettere a confronto le tecnologie più avanzate e per scoprire tecniche e trucchi direttamente dai più grandi maestri del mondo interattivo digitale.

Il gruppo dei relatori è spettacolare. Arriveranno a Torino i più grandi nomi della grafica digitale legata all’entertainment: Rob Pardo, Eric Darnell, Christopher Townsend, Joe Letteri, Vicki Dobbs Beck, John Nelson e ancora Mark Osborne, Bill Westenhofer… Sarà una galleria di film, registi, direttori dell’animazione, supervisori degli effetti speciali, 5 premi Oscar e tanti Grammy Awards.

VIEW Conference – spiega la direttrice Maria Elena Gutierrez – è un evento incredibile, non solo un posto dove confrontarsi ma un vero e proprio incubatore di idee. Un’occasione unica di scambio e confronto per esplorare le nuove frontiere del cinema e del mondo dei videogiochi e capire quali saranno le sfide di Hollywood dei prossimi anni”.

Ma non solo. Perché la computer grafica può essere anche al servizio della medicina, come racconterà il medico Davide Putrino, direttore del reparto Innovazione per la Riabilitazione presso il Mount Sinai Health System di New York e Professore di Medicina Riabilitativa presso la Scuola di Medicina Icahn di Mt. Sinai.

Come ogni anno VIEW Conference sarà preceduto da VIEW Fest, al Cinema Massimo di Torino dal 20 al 22 ottobre, tre giorni per assistere alla visione dei più grandi e recenti film, non solo blockbuster ma anche produzioni indipendenti, introdotti e raccontati direttamente dai loro creatori.

Le più grandi case di produzione, Pixar, Industrial Light and Magic, Marvel Studios, Wetadigital, Animal Logic, Dreamworks, Sony Pictures Imageworks (che proprio a VIEW Conference festeggerà i suoi 25 anni di storia) e tutto il gotha del cinema internazionale riunito a Torino per un appuntamento che, come già nelle passate edizioni, si preannuncia pieno di sorprese. Viaggeremo nella galassia con il direttore delle animazioni in Star Wars: Rogue One Hal Hickel, scopriremo come nasce un film di animazione attraverso l’esperienza di Mark Osborne, regista del Piccolo Principe, ci perderemo con Kim White – direttrice della fotografia di Cars 3 – tra le luci e le ombre di Radiator Springs insieme a Cricchetto e Saetta McQueen e nelle strade di Gotam City in versione LEGO con il direttore delle animazioni di Lego Batman Movie (Animal Logic), Rob Coleman.

Pubblicato in eventi, Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

“Antonio Segni, la politica e le istituzioni”

Risultati immagini per "Antonio Segni, la politica e le istituzioni"L’Archivio storico della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con la Fondazione di Sardegna, la Fondazione Antonio Segni e il Consiglio regionale della Sardegna, ha organizzato a Palazzo Sant’Andrea (via del Quirinale) per mercoledì 27 settembre alle 16.30 la presentazione del volume di Salvatore Mura, Antonio Segni. La politica e le istituzioni, edito da il Mulino.

Il libro è la prima biografia completa di Antonio Segni. L’autore, Salvatore Mura, studioso dell’Università di Sassari già curatore del “Diario” e degli “Scritti politici del presidente”, prende le mosse dalla famiglia Segni e ricostruisce ogni importante tappa della vita di Antonio Segni sino alla morte, avvenuta nel 1972. Quindi Segni autorevole professore universitario, sottosegretario e poi ministro dell’Agricoltura, ministro della Pubblica istruzione, presidente del Consiglio, vicepresidente del Consiglio e ministro della Difesa, nuovamente presidente del Consiglio, ministro degli Esteri e infine presidente della Repubblica.  

Il corposo volume di 500 pagine, ricco di particolari inediti, è frutto di anni di lavoro nei principali archivi storici italiani. Salvatore Mura (classe 1984) dottore di ricerca, si può considerare uno dei principali esperti di Antonio Segni, avendolo studiato per dieci anni a partire dalla tesi di laurea.

Discuteranno del libro con l’autore tre relatori illustri: Ferruccio Tommaseo, Agostino Giovagnoli e Paolo Mieli. Tommaseo è professore di diritto processuale civile nella Facoltà di Giurisprudenza di Trieste, Facoltà della quale è stato Preside dal 1994 al 1999. Dal 2002 è professore ordinario nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Verona. A lui il compito di soffermarsi su Segni giurista. Seguirà Agostino Giovagnoli, professore ordinario all’Università Cattolica, è uno dei massimi storici italiani. Scrive spesso anche su “La Repubblica”. Si è occupato di storia dell’Italia repubblicana, dei rapporti tra Stato italiano e Chiesa e di storia delle relazione internazionali. Basti ricordare due suoi libri: Il partito italiano. La Democrazia cristiana dal 1942 al 1994, Laterza 1996 e il recente La Repubblica degli Italiani. 1946-2016, Laterza 2016. Paolo Mieli è un giornalista molto noto per la sua particolare sensibilità per la storia. Per due volte direttore del “Corriere della Sera”, è autore di numerosi saggi di storia e di storiografia.

Pubblicato in Università | Contrassegnato , | Lascia un commento

Crowdfunding: in 6 anni più di 3 mila progetti e 20 milioni di offerte. Storia di un primato tutto italiano

Gli Stati Uniti prima, l’Europa poi, hanno visto una nascita e uno sviluppo del crowdfunding vertiginoso. In principio colossi come Kickstarter erano solo startup sperimentali, nel corso dagli anni queste realtà sono cresciute, diventando vere e proprie case history. In Italia il fenomeno del “finanziamento dal basso” è esploso da qualche anno ma, a dispetto della sua giovane età, può contare su piattaforme strutturate, che vedono nei propri numeri la bontà del percorso intrapreso.

Tra queste Eppela, operativa dal 2011 e operante nel cuore della Toscana (Lucca). Un nucleo di quasi venti persone (inizialmente il team era composto da quattro professionisti), con un’età media di circa 28 anni, risponde alle domande e alle proposte di progetto provenienti da tutt’Italia e oltre. I numeri, in un mercato in principio “timido” come quello del crowdfunding, sono cresciuti negli anni, non solo per una maggiore consapevolezza di questo tipo di finanza alternativa, ma anche grazie alla creazione di una sezione di mentoring all’interno di Eppela.

Grandi aziende (Poste Italiane, Nastro Azzurro, Vodafone, solo per citarne alcune) hanno deciso di investire sul crowdfunding e, soprattutto, sulla creatività e l’innovazione made in Italy, cofinanziando migliaia di progetti fino al 50% del budget richiesto. Le cifre sin qui registrate premiano la bontà dell’iniziativa: più di 3mila progetti finanziati, per un volume di offerte totale pari a 20milioni di euro.

Proprio la percentuale relativa ai progetti andati a buon fine, sul totale di quelli pervenuti al team di Eppela, dà alla piattaforma toscana un primato invidiabile: nessuno dei portali analizzati ha una percentuale di successo simile (il 60% ca.), riuscendo a superare ampiamente i diretti competitor internazionali come Kickstarter (36%) e Indiegogo (9%). Insomma, anche l’Italia nel crowdfunding ha la sua eccellenza.

Pubblicato in Crowdfunding, Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento

Giornate Europee del Patrimonio 2017

Risultati immagini per Giornate Europee del Patrimonio 2017Conoscere per scoprire luoghi normalmente inaccessibili tra passato e presente. Tornano nei musei e nei luoghi della cultura le Giornate Europee del Patrimonio 2017,  dedicate quest’anno al tema “Cultura e Natura”.

Sabato 23 settembre, con orari e costi ordinari e l’apertura straordinaria serale di tre ore al prezzo simbolico di 1,00 € e domenica 24 settembre, con orari e costi ordinari e la proposta di numerose iniziative, per i visitatori ci sarà solo l’imbarazzo della scelta in un week end originale ed esclusivo all’insegna della cultura immersa nella straordinaria natura dell’isola.

La Sardegna anche quest’anno propone una fitta agenda di eventi, con oltre 50 progetti, che vedranno protagonisti Musei, Comuni, Archivi, Biblioteche, Fondazioni, Associazioni culturali e Cooperative, che hanno offerto un’entusiastica partecipazione all’iniziativa coordinata e promossa  dal Polo Museale della Sardegna.

L’evento coinvolgerà sull’intero territorio, da nord a sud dell’Isola, un migliaio di operatori culturali pubblici e privati, con un risultato straordinario di adesioni e nuove proposte.

Si passerà dalle Nuove Frontiere dell’Archeologia Virtuale, presentate al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, alle manifatture davvero originali di uno straordinario patrimonio etnografico esposto allo Spazio San Pancrazio di Cagliari, nella mostra La natura tra i fili colorati, per andare a scoprire la provenienza delle opere poco conosciute della collezione permanente della Pinacoteca Nazionale di Cagliari, entrare nel rifugio antiaereo nei sotterranei del Museo Archeologico ed Etnografico Sanna di Sassari, conoscere e confrontare il Carasau, pane tradizionale sardo e quello egiziano, il  Rukak, con la proiezione del film di Fiorenzo Serra “Il pane dei pastori”, e ammirare l’omaggio al paesaggio nelle opere in mostra alla Pinacoteca Nazionale di Sassari.

Il viaggio proseguirà per  approdare nell’isola di Caprera, a La Maddalena, con un aperitivo offerto nello straordinario scenario del Forte Arbuticci, dall’alto del Memoriale Giuseppe Garibaldi,  proseguire la visita col racconto delle radici della gente di mare dell’isola di La Maddalena attraverso una mostra di immagini fotografiche di rara bellezza e andare a cena da Garibaldi per degustare i prodotti enogastronomici, nel segno della tradizione e nel rispetto delle ricette originali tramandate nei libri, che richiameranno le abitudini alimentari del Generale al Compendio Garibaldino, e spostare poi l’obiettivo sui terreni coltivati che circondano la casa e focalizzare l’attenzione sul legame che l’Eroe dei due Mondi riuscì ad avere con la sua isola, definita come “la tenda per il beduino” .

E  un omaggio alla multiforme bellezza dell’Area archeologica di Porto Torres del Museo Archeologico Nazionale  Antiquarium  Turritano arriverà dalla musica classica e jazz nel concerto offerto dal gruppo Ars Musicandi Ensemble per Turris Libisonis “Le Quattro stagioni di Astor Piazzolla”.

Con l’obiettivo di avvicinare i visitatori al patrimonio botanico preservato di Turris Libisonis e per scoprire le essenze naturali presenti negli angoli più suggestivi dell’Area archeologica, il personale del Museo accompagnerà il pubblico in un percorso dedicato alla conoscenza delle essenze naturali che convivono con i resti monumentali dell’antica città romana.

Tutti gli eventi sono disponibili e in continuo aggiornamento sul sito www.beniculturali.it/GEP2017.
Per seguire e raccontare l’evento sui social #GEP2017 #culturaenatura

Ecco il link utile per consultare il programma completo:

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito

MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1297519979.html#Sardegna

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Evento.“Tutta un’altra impresa” è anche così l’Italia cresce

Il 30 settembre finisce levento, Tutta unaltra impresa ospitato dal Festival dellUnità presso la Città dellAltra Economia a Roma.

Tutta un’altra impresa è l’evento organizzato dall’associazione Capitale x Roma che vuole promuovere l’imprenditorialità giovanile e l’innovazione. Ospitato presso il festival dell’Unità di Testaccio Tutta un’Altra Roma, terminerà il 30 settembre.

In questi ultimi giorni sentiamo finalmente buone notizie riguardo l’economia italiana e la sua ripresa: l’OSCE ha migliorato le stime sul nostro PIL, ora in aumento dell’1,4% per l’anno in corso e dell’1,2% per il 2018, contemporaneamente anche la BCE rivede le stime della crescita europea al rialzo con una previsione di crescita del PIL del 2,2% nel 2017 e dell’1,8% per il 2018.

Parte di questa ripresa è, anche, da riconoscere all’imprenditorialità giovanile, ovvero a quei ragazzi che, nonostante tutte le difficoltà, sono rimasti in Italia e grazie, anche agli aiuti economici stanziati durante l’ultima legislatura, sono riusciti ad aprire impresa, raccogliere investimenti e creare posti di lavoro.

Proprio in quest’ottica, la manifestazione Tutta un’altra impresa, nel corso del mese di settembre, ha ospitato, presso la festa dell’Unità di Roma, ben 22 startup e gli ha dato la possibilità di presentarsi al pubblico, di raccontare la propria storia e di ispirare altri giovani con le proprie storie di successo.

Tra le startup invitate troviamo, Codemotion che organizza l’omonimo evento tecnologico rivolto agli sviluppatori europei, un hub in cui scambiarsi conoscenze ed idee. Sono inoltre gli organizzatori della Codemotion Tech Academy divisa in Codemotion Training, che offre aggiornamenti per professionisti e Codemotion Kids che invece vuole insegnare il linguaggio della programmazione ai più giovani

Yakkyo , è un sistema di smart sourcing che aiuta le imprese ad acquistare materiali, forniture o anche prodotti personalizzati dalla Cina. Il loro sistema, basato su una tecnologia di chatbot, permette di ordinare merce dalla Cina in maniera molto più economica e veloce. Il servizio comprende tutto: dalla ricerca del fornitore, all’organizzazione della spedizione, dallo sdoganamento alla consegna a domicilio.

Direttoo è la startup che consente ai Ristoratori di acquistare le materie prime direttamente dai produttori con velocità e risparmio, il loro obiettivo è accorciare la filiera agroalimentare e nello stesso tempo promuovere i prodotti del Made in Italy.

ICarry è una piattaforma di sharing delle spedizioni urbane, che grazie alla forza della sua community è in grado di consegnare pacchi in ambito urbano anche ad un’ora dalla chiamata e con un costo inferiore agli operatori tradizionali. Il servizio è inoltre ecologico perché mira ad ottimizzare le spedizioni locali intercittadine.

Pubblicato in eventi, Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento