Tecnologie intelligenti per il territorio dei Città metropolitana: al via i sistemi intelligenti per 17 comuni dell’area vasta

foto ITS“Il 21 novembre, abbiamo dato il via libera alla firma del contratto con cui la Città metropolitana di Cagliari affiderà alla società ITS Città Metropolitana la realizzazione di un importante progetto che doterà di nuove tecnologie intelligenti il territorio dei 17 comuni della Città metropolitana – annuncia Fabrizio Marcello, il consigliere metropolitano delegato alla mobilità.

Con un finanziamento di 9.011.730,30 estendiamo i sistemi di mobilità intelligente già realizzati a Cagliari e nei comuni contermini (Quartu Sant’Elena, Selargius, Monserrato, Elmas, Assemini, Decimomannu) nei restanti comuni ricompresi nella Città Metropolitana di Cagliari (Capoterra, Maracalagonis, Sinnai, Sestu, Settimo San Pietro, Pula, Uta, Quartucciu, Villa San Pietro, Sarroch). A realizzare il progetto sarà la società ITS Città Metropolitana Scarl, braccio operativo nel settore delle tecnologie intelligenti creata dai Comuni della Città metropolitana e da CTM, l’azienda del trasporto pubblico locale che opera in otto comuni del territorio”.

“Continuiamo a trasformare la Città metropolitana in una grande smart city – dichiara Roberto Murru, amministratore della società ITS Città Metropolitana e direttore generale di CTM. Rafforzeremo i sistemi di controllo del territorio tramite l’installazione di nuove telecamere integrate nel sistema di videosorveglianza in uso alle forze di polizia con finalità di pubblica sicurezza, e creeremo un sistema radio digitale che metterà in contatto tutte le polizie locali dei 17 comuni, per un migliore coordinamento e una maggiore sicurezza dei cittadini.

Miglioreremo la gestione della mobilità privata e pubblica con nuovi impianti semaforici centralizzati per il controllo intelligente dei tempi di attesa e del traffico veicolare, l’informazione ai cittadini tramite pannelli con messaggi sulle condizioni del traffico e meteo, dispositivi per il conteggio dei veicoli che transitano sulle principali strade del territorio, per la rilevazione e il monitoraggio dei flussi di traffico.

Infine, estenderemo la nostra rete in fibra ottica, continua Murru –  collegando tutti i comuni e consentendo una più veloce ed economica circolazione dei dati”.

“Si tratta di un progetto complesso e ambizioso – conclude Fabrizio Marcello – la cui realizzazione verrà monitorata da una apposita Cabina di Regia, coordinata a cura della Città Metropolitana di Cagliari”.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Annunci
Pubblicato in Cagliari, Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Una società regionale in house per progettare le opere sarde: le critiche di CNI e OIC

21462648_1416233108430823_7852700406708840998_n.pngIl numero uno degli Ingegneri italiani Armando Zambrano l’ha definita una “scelta anacronistica”. Il vicepresidente Giovanni Cardinale ha messo in luce come “la complessità delle opere pubbliche richieda caratteri di multi ed interdisciplinarietà che è impossibile trovare in una struttura pubblica come quella che viene ipotizzata”. L’altro vicepresidente Gianni Massa ha parlato della necessità di non privare il tessuto professionale di preziose opportunità di crescita.

Attraverso una nota diffusa ieri, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri si è espresso in maniera molto critica contro la previsione (contenuta nella Legge Regionale sui Lavori Pubblici e confermata dalla legge finanziaria sarda n. 40/2018) di una società di progettazione delle opere pubbliche gestita in house dall’amministrazione sarda.

Una posizione condivisa dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari. «La pubblica amministrazione sarda ha grandi professionalità, con specifica formazione per la gestione del processo di pianificazione ed attuazione dell’opera pubblica. Ha senso – si domanda il presidente Sandro Catta – chiedere loro di occuparsi di progettazione quando c’è un mercato del lavoro popolato da professionisti di livello e colpito da una crisi senza precedenti?».

Secondo i tecnici cagliaritani è necessario inoltre valutare attentamente la mole di lavoro che tale società dovrebbe affrontare: «I nostri iscritti che lavorano nella pubblica amministrazione hanno grandi capacità che non mettiamo certo in discussione – spiega la vicepresidente Denise Puddu –, ma ci si chiede quale mole di lavoro verrà posta sulle loro spalle. Solleviamo inoltre dubbi sulla legittimità del provvedimento legislativo, sottolineando che “ai fini dell’affidamento in house di un contratto avente ad oggetto servizi disponibili sul mercato in regime di concorrenza le stazioni appaltanti devono effettuare preventivamente la valutazione dei soggetti in house, dando conto dei benefici per la collettività della forma di gestione prescelta anche con riferimento ai principi di efficienza, di economicità e di qualità del servizio, nonché di ottimale impiego delle risorse pubbliche”(D.Lgs. 50/2016)».

Troppe, sostengono gli ingegneri, le figure con specializzazioni diverse necessarie per garantire la centralità del progetto e la sua qualità, meglio sia il mercato, di volta in volta, a selezionarle con le regole della concorrenza. «Costituire un ufficio talmente strutturato da gestire opere pubbliche di diversa natura e di valore complessivo superiore ad 80 milioni di euro equivale – conclude Puddu – a creare una società elefantiaca, stante il numero e l’eterogeneità della professionalità richieste, difficilmente in attivo, in grado di decretare la chiusura di molti studi professionali sardi ed il conseguente licenziamento dei tanti colleghi che ci lavorano».

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Terna e Digital Magics EnergyTech: la startup vincitrice di moniTower è Wisense

Durante l’Innovation Day, presso l’headquarter di Terna a Roma, Wisense è stata scelta fra gli 11 finalisti come migliore progetto della Call for Innovation “moniTower. Il traliccio del futuro: una nuova energia al servizio del territorio”  

moniTower2Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, e Digital Magics EnergyTech, programma di incubazione specializzato per le startup digitali del settore dell’energia, scelgono Wisense come startup vincitrice della Call for Innovation moniTower. Il traliccio del futuro: una nuova energia al servizio del territorio.

Wisense opera nel campo dell’IoT sviluppando soluzioni di monitoraggio, controllo, trasmissione ed elaborazione in Cloud di grandezze e dati raccolti da sensori diffusi sul territorio tramite architetture IP. Ha creato Wiseflex che fornisce in tempo reale i dati relativi alla propagazione dell’onda sismica e delle accelerazioni al suolo, oltre che una valutazione della salute strutturale delle infrastrutture presenti sul territorio analizzato. Il sistema è in grado di generare early warnings effettuando il monitoraggio strutturale dei tralicci per ottimizzare gli interventi di manutenzione straordinaria.

Wisense riceve un grant di 15.000 Euro come migliore soluzione innovativa di moniTower.

I finalisti della Call di Terna e Digital Magics EnergyTech, che hanno partecipato all’Innovation Day presso l’headquarter di Terna a Roma dopo essere stati selezionati fra le candidature inviate a https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/monitower, sono: Agrorobotica, Aitek, ALPHAGEOMEGA, Aramis, Gilytics, Guardian, Nectaware, Penta Technology, Roule, SmartIsland e Wisense.

Terna potrà avviare delle collaborazioni con i progetti più promettenti all’interno di un percorso di empowerment per testare le innovazioni presentate in ottica di Open Innovation.

Nell’iniziativa è coinvolta Digital Magics EnergyTech, il programma verticale di Digital Magics – il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano – in partnership con Compendia, società di servizi energetici innovativi che coniuga le attività di servizio e di investimento finalizzate alla sostenibilità e alla competitività dei sistemi energetici dei propri clienti.

La Call for Innovation moniTower è nata con l’obiettivo di trovare startup e PMI in grado di sviluppare soluzioni per l’utilizzo, la gestione e la trasmissione di dati, acquisiti e raccolti attraverso l’infrastruttura Terna (sistema di sensori installati sui tralicci) e disponibili su Cloud. Le aree prese in esame sono state: protezione ambientale, sicurezza (prevenzione di attività illecite) e servizi per la Rete di Trasmissione Nazionale (RTN).

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Digital Magics, Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

P2P lending – boom di richieste in Italia nel 2018

thumbnailSi fa un gran parlare oggi di quella che è l’ultima frontiera della finanza: il P2P lending, un mondo che porta con sé tutta una serie di altre definizioni come “social lending”crowdfunding, crowdlending e altre.

Il prestito peer-to-peer costituisce un’alternativa alla sottoscrizione di un prestito tradizionale presso un istituto bancario. La maggior parte dei prestiti peer-to-peer sono prestiti personali che i mutuatari possono utilizzare per gli scopi più vari, dal consolidamento dei debiti ai lavori di manutenzione della propria abitazione, senza dimenticare il mondo delle piccole imprese.

Con il prestito peer-to-peer, la richiesta di finanziamento avviene tramite una piattaforma di prestito, nella quale gli investitori privati vedono e selezionano esattamente quali prestiti vogliono finanziare.

Questo genere di finanziamenti è sempre più comune tra privati e piccole attività che non vogliono (o non possono) impegnarsi con gli istituti di credito tradizionali.

Il modello di business delle piattaforme si basa sulle commissioni addebitate a chi ottiene il prestito, oltre a una percentuale degli interessi maturati.

Il P2P lending in Italia. Nel nostro Paese, sono diverse le realtà presenti e operanti in questo settore. Piattaforme come Younited Credit e Soisy diventano sempre più conosciute, e così anche i prodotti e le alternative al classico percorso creditizio proposte.

Il 2018 sembrerebbe essere l’anno della consacrazione: nei primi 6 mesi di quest’anno l’erogazione dei prestiti “social” ha superato l’intero ammontare del 2017, come riportato sul sito comparatore di servizi finanziari Financer.com.

La nascita di nuovi percorsi di finanziamento è una grande opportunità per il mondo della piccola e media impresa, spesso in difficoltà ad accedere alle linee di credito proposte dagli istituti finanziari tradizionali.

I finanziamenti peer to peer rivolti alle imprese rappresentano l’ultima frontiera del social lending, ma è interessante notare come sia quello che segna i tassi di crescita più elevati.

Il 3° trimestre 2018 ha visto un ammontare dell’erogato pari a 12,6 milioni di euro, il 164% in più rispetto all’anno precedente.

Le due piattaforme prese in esame (BorsadelCredito.it e Lendix), a partire dall’inizio delle operazioni (fine 2015 per BdC e metà 2017 per Lendix), hanno contribuito a prestare fino a ora 70 milioni di euro a 576 piccole e medie imprese italiane.

Nel solo terzo trimestre, invece, i prestiti erogati sono stati 54 per un importo medio che supera i 200 mila euro.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Finanziamenti, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Il panettone alla cannabis legale a Milano è realtà. Justmary.fun lancia il Natale “stupefacente”

Uvetta di primissima scelta, canditi siciliani premium, con l’aggiunta di Olio CBD e farina di canapa, compongono parte degli ingredienti di questo panettone classico. Assolutamente legale e con assenza totale di THC. Una variante simpatica alla monotonia del solito panettone.

file_72Justmary, il primo delivery di cannabis legale a Milano e hinterland, ha lanciato nel mese di Novembre, in esclusiva per i suoi clienti, il panettone alla cannabis legale, ordinabile quindi dal sito internet www.justmary.fun oppure su Amazon. Uvetta di primissima scelta, canditi siciliani premium, con l’aggiunta di Olio CBD e farina di canapa, compongono parte degli ingredienti di questo panettone classico. Il tutto ovviamente legale e con assenza totale di THC. “Da sempre sono presenti sul mercato prodotti alimentari contenenti canapa, come oli, biscotti, caramelle, ma il panettone è stata una nostra idea” – afferma Matteo Moretti, fondatore e amministratore di JustMary“Siamo davvero stupiti del successo tanto che siamo già alla seconda sfornata, piace un sacco anche a mia nonna! Il sapore è simile al normale panettone che ogni anno mangiamo, ma questo ha qualcosa di particolare.”.  

“Lo si può trovare sul nostro sito e viene consegnato a casa entro 45 minuti dai nostri riders. Il costo è di 40 euro a pezzo e abbiamo già ricevuto tantissime richieste dai nostri clienti, desiderosi di provarlo in vista dei tradizionali cenoni natalizi.”  

E il panettone non è l’unico prodotto offerto da JustMary. Sul sito si può trovare infatti un’ampia gamma di inflorescenze di ottima qualità, prodotte dai marchi più celebri in questo campo, quali, per esempio, Legal Weed, SpaceOne, Weedzard. Questa start-up, nata da pochissimo, si è aggiunta al mercato della canapa legale, rinato dopo la legge 2 dicembre 2016, n. 242, intitolata «Disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa», con risultati strabilianti. Nel solo mese di Luglio la startup ha contato oltre 160 nuovi clienti e più di 200 download dell’applicazioni mobile.

“Abbiamo chiuso con enorme successo una campagna di crowdfunding sul portale www.crowdfundme.it e stiamo investendo in tecnologia e forza lavoro, oltre che sul marketing. Ma pensiamo che il fattore umano sia determinante in un settore come questo. Il nostro cliente tipo è un manager in cerca di relax, ma non mancano clienti veicolati da medici all’avanguardia che da noi comprano olio cbd dal forte potere rilassante e antiinfiammatorio. Non vendiamo droga come molti pensano, ma una vera alternativa.”  ha continuato Moretti.

Nata a Luglio 2018 nel quadrilatero della moda milanese, Just Mary è il primo delivery di canapa legale a Milano. Fondata dal trader Matteo Moretti, essa fornisce un servizio di delivery in ogni punto di Milano e hinterland, entro 45 minuti dall’ordine e assicurando il totale anonimato. “Questa start-up è stato un investimento audace – afferma Moretti – che però sta portando molte soddisfazioni in termini di fatturato e ordini. Possiamo affermare di essere una start-up che al terzo mese registra un utile operativo. E questo ci da la forza di continuare a investire creando opportunità.”

 

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

 

Pubblicato in Start Up, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Al Marketing Business Summit ci sarà Agrawal Hars, il blogger indiano n.1, e John Mueller Webmaster Trends Analyst Google

Il 29 e 30 novembre a Milano si terrà il MARKETING BUSINESS SUMMIT, 2 giornate di alta formazione con relatori internazionali. Tra i special Guest John Mueller Webmaster Trends Analyst Google che parlerà del futuro del motore di ricerca più utilizzato al modo e AGRAWAL HARS il blogger n.1 in India e uno dei Top a livello mondiale.

muellerbanner1Il Marketing Business Summit (www.mbsummit.it) rappresenta l’occasione unica per imparare metodi, strategie e casi studio dai grandi esperti di marketing e business. Sul palco saliranno relatori di prestigio, alcuni per la prima volta in Italia, che, senza giri di parole, mostreranno come hanno ottenuto risultati eccezionali nel loro business.Tra questi HARSH  AGRAWAL un blogger professionista ed esperto affiliate, premiato e riconosciuto a livello mondiale per il suo blog ShoutMeLoud.com, il sito n.1 Indiano con un fatturato stellare. Come blogger professionista, Harsh ha avuto l’opportunità di lavorare direttamente con numerosi marchi tra cui Google, SEMRUSH, Bluehost per i quali ha generato milioni di fatturato attraverso campagne di affiliazione specifiche. Al Marketing Business Summit parlerà di come costruire un blog da un milione di dollari!  Il 29 e 30 novembre a Milano non si parlerà solo di Digital Marketing, ma anche di Coaching e Crescita Personale, Diritto della Rete, Imprenditoria e Business.

“Abbiamo fortemente voluto inserire nuove tematiche che hanno sì a che fare con il marketing, ma che non si limitino ad esso, perché per essere vincenti nel proprio business occorrono anche altre conoscenze ed expertise legate, appunto, alla crescita personale e all’imprenditoria” – dicono Marco Maltraversi e Valentina Turchetti, gli organizzatori. “Ciò rappresenta anche un elemento distintivo rispetto ai tanti altri eventi di marketing online, che si concentrano unicamente sul digitale”.

Gli argomenti SEO, Social Media Marketing, E-commerce, Facebook Ads, Google AdWords, Affiliate Marketing, Content Marketing, Diritto della Rete, Business, Coaching e Motivazione, Imprenditoria. I relatori:  Omi Sido, technical SEO Canon Europe; Craig Campbell, SEO specialist; Andrea Albanese, social media manager; Federica De Stefani, avvocato; Taz Thornton, motivational coach; Sebastiano Zanolli, manager e speaker motivazionale; Gavin Bell, vlogger esperto in Facebook ADV; Roberto Galati, Country Manager Italy Afone; Chris Marr, founder Content Marketing Academy; Stefan Thomas, mentor e autore di Business Networking; Claudio Belotti, business coach e NPL trainer; Janet Murray, PR coach e esperta marketing; Alfio Bardolla, financial coach e imprenditore milionario; Sam Rathling, esperta Linkedin; Sonia Peronaci, food blogger, presentatrice TV e scrittrice; Mariacristina Gribaudi, imprenditrice; Filippo Margary, digital specialist; Alexandra Tachalova, SEO e digital marketing consultant; Sam Charles, SEO expert; Andrea D’Ottavio, digital entrepreneur; Leonardo Saroni, senior product owner Booking.com; Luca Bove, local search expert; Luca Conti, social media consultant e speaker; Fabio Sutto, performance marketing specialist; Ryan Hamada, super affiliate specialist; Francesco Sabatucci, head of performance marketing Aruba; Diego Allegra, e-mail marketing specialist; Nikola Minkov, SEO specialist; Harsh Agrawal, professional blogger e affiliate marketer, John Mueller Webmaster Trends Analyst Google

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in eventi, Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Black Friday di Amazon.it: le offerte in attesa di venerdì 23 novembre

Elettronica, abbigliamento, prodotti per casa e cucina, giocattoli e molto altro: sono tantissime le anticipazioni delle offerte disponibili nelle giornate di Black Firday e Cyber Monday su Amazon.it. Oltre alle migliaia di offerte, dal 16 al 26 novembre Amazon apre a Milano il suo primo showroom temporaneo che consente di toccare con mano numerosi prodotti disponibili su Amazon.it.

Ricordati per i tuoi acquisti di farlo passando dai banner del blog TTecnologico

acquista su amazon.it
Il Black Firday 2018 è arrivato e Amazon.it proporrà offerte mettendo a disposizione dei propri clienti migliaia di offerte su molte categorie: un’opportunità unica per acquistare comodamente, in anticipo in vista del Natale e risparmiando, alcuni dei prodotti più popolari. I clienti Amazon Prime avranno accesso alle Offerte Lampo 30 minuti prima di tutti gli altri su prodotti molto popolari, beneficiando delle spedizioni illimitate in un giorno senza costi aggiuntivi su oltre un milione di articoli e di consegne in 2-3 giorni su altri milioni.

Con Amazon Second Chance i clienti potranno fare spazio agli acquisti del Black Firday 2018 e prepararsi a smaltire correttamente le confezioni. Appena lanciato, Amazon Second Chance è una sezione di Amazon.it che fornisce informazioni su come riciclare imballaggi Amazon e altri prodotti, restituire articoli che non si desiderano più, acquista prodotti usati e ricondizionati certificati a prezzi vantaggiosi. Tutti i dettagli sono disponibili su Amazon Second Chance.

In occasione della settimana di Black Firday 2018, dal 19 al 26 novembre, non mancheranno le offerte sui dispositivi Amazon più popolari, tra cui:

  • Amazon Echo Dot a partire dal 16 novembre 2018 in offerta a 34,99 euro anziché 59,99 euro
  • Amazon Echo Plus a partire dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 119,00 euro anziché 149,00 euro
  • Amazon Echo a partire dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 59,99 euro anziché 99,00 euro
  • Amazon Echo Spot a partire dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 99,99 euro anziché 129,99 euro
  • Il nuovo Kindle Paperwhite dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 99,00 euro anziché 129,00 euro
  • Tablet Fire 7, schermo da 7″, 8 GB, (Nero) dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 49,99 euro anziché 69,99 euro
  • Il nuovo tablet Fire HD 8 | Schermo HD da 8”, 16 GB, nero dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 69,99 euro anziché 99,99 euro
  • Fire TV Stick dal 19 novembre 2018 fino al lunedì del Cyber Monday (26 novembre) in offerta a 49,99 euro anziché 59,99 euro .

Saranno inoltre disponibili offerte sulle telecamentre per la sicurezza domestica Blink XT e Blink Indoor.

Durante la settimana del Black Firday 2018 tutti i nuovi clienti appassionati di musica che desiderano iscriversi ad Amazon Music Unlimited possono avere 3 mesi di abbonamento al costo di 0,99 euro al mese (al posto di 9,99 Euro al mese dopo il primo mese gratuito) e accedere così a un catalogo di oltre 50 milioni di canzoni, centinaia di playlist e radio personalizzate. È possibile scoprire più su Amazon Music Unlimited.

In occasione della settimana del Black Firday 2018 e per festeggiare l’arrivo del Natale, Amazon apre Amazon Loft for Xma , il suo primo showroom pop-up in Italia. Dal 16 al 26 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, in via Dante 14, nel cuore di Milano, per la prima volta sarà possibile toccare con mano centinaia di prodotti delle numerose categorie presenti su Amazon.it: da quelli più innovativi e tecnologici di brand come Garmin e HP, a quelli per la casa e la cura della persona, come i prodotti di P&G. A ogni articolo esposto sarà associato uno Smile Code tramite il quale sarà possibile avere informazioni sui prodotti direttamente dall’app di Amazon.

All’interno dell’Amazon Loft for Xma sarà anche possibile provare tutti i dispositivi Amazon tra cui gli eReader Kindle, i tablet Fire e gli altoparlanti intelligenti Amazon Echo con integrato il servizio vocale Alexa, questi ultimi lanciati in Italia lo scorso 24 ottobre.

Diversi inoltre gli appuntamenti da segnare in agenda che animeranno il primo pop-up store italiano di Amazon. Meet and greet con cantanti del momento come Benji e Fede (sabato 17 novembre alle ore 17:00) e Elisa (sabato 23 alle ore 19:00). Non mancheranno incontri culturali come la presentazione dell’ultimo libro  di PIF (domenica 18 alle ore 19:00), Chiara Francini con “Mia madre non lo deve sapere” (giovedì 22 alle ore 18:00) e l’ultimo giallo di Pierfrancesco Poggi, “La banda di Tamburello” (venerdì 23 alle ore 18:00). Ma ancora workshop gratuti in collaborazione con Microsoft, consulenze di bellazza tenute dagli esperti P&G, possibilità di stampare divertenti foto grazie ai dispositivi Sprocket di HP, ma anche appuntamenti con i fitness coach di Garmin e molto altro.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Pubblicato in Comunicazione, Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento