On line il nuovo Almanacco della Scienza Cnr sulla paura

A questa emozione in senso scientifico, ambientale, sociale è dedicato il nuovo numero del nostro magazine, on  line su www.almanacco.cnr.it. Ne parliamo nel Focus con il supporto dei ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche, nelle recensioni e nell’intervista con Dario Argento

Uno degli elementi che ha caratterizzato la pandemia è ovviamente la paura del contagio. Ma più in generale questo sentimento sembra connotare molto il nostro tempo, in senso economico, ambientale, sociale, culturale. Una pulsione primaria, necessaria a proteggerci dai pericoli ma frutto di un passato evolutivamente lontano, ci agita spesso, provocata anche dalla percezione della realtà, dalla distorsione della nostra immaginazione. Per indagare la paura nei suoi diversi significati con il supporto dei ricercatori del Cnr le abbiamo dedicato l’Almanacco della Scienza on line da oggi su www.almanacco.cnr.it.

Nel Focus, Mara Bellati dell’Istituto di biologia e biotecnologia agraria, Roberto Volpe dell’Unità prevenzione e protezione e il dermatologo Gennaro Spera illustrano per esempio i pregiudizi alla base di molti comportamenti alimentari e, d’altra parte, come contrastare con un’alimentazione e uno stile di vita corretti, l’avanzare dell’età che ci suscita tanto timore. Sempre in ambito neurofisiologico, Antonio Cerasa dell’Istituto per la ricerca e l’innovazione biomedica spiega i processi mentali che scatenano la paura; mentre Gennaro Di Prisco dell’Istituto per la protezione sostenibile delle piante parla della fobia verso gli insetti.

Passando alle paure sociali, l’intervento di Annalisa Cherchi dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima riguarda i rischi climatici; quello di Olga Zeni dell’Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell’ambiente verte sui sospetti sulle onde elettromagnetiche emesse dai dispositivi 5G; quello del direttore del Dipartimento ingegneria, Ict, energia e trasporti Emilio Fortunato Campana è sull’avversata opzione energetica nucleare; mentre Corrado Bonifazi dell’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali affronta la paventata “estinzione” demografica dell’Italia. La funzione dell’inibizione in ambito farmacologico, infine, è spiegata da Chiara Mozzetta dell’Istituto di biologia e patologia molecolari, da Elena Levantini dell’Istituto di tecnologie biomediche e da Antonio Musio dell’Istituto di ricerca genetica e biomedicina.

L’argomento paura la fa poi da padrone nel Faccia a faccia, dove abbiamo incontrato il maestro del brivido, il regista Dario Argento. E nelle Recensioni, con i volumi “La società chiusa in casa” di Gilberto Corbellini e Alberto Mingardi, “Morti per disperazione” di Angus Deaton e Anne Case, “Senza pelle” di Ezio Alessio Gensini e Leonardo Santoli, “Il lupo” di Garry Marvin, e con il cortometraggio “Paura del buio” di Mattia Lunardi.

Il magazine dell’Ufficio Stampa Cnr è on line all’indirizzo www.almanacco.cnr.it.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.