Presentato il progetto IngegiAMOci Varata l’imbarcazione di classe paralimpica Hansa 303 FREEDOM

Inclusione sociale, Pari opportunità, promozione della Cultura sportiva e del nostro Territorio. Con il varo dell’imbarcazione Freedom, barca biposto della classe paralimpica Hansa 303, riconosciuta dalla federazione internazionale della vela Word Sailing e ampiamente diffusa in tutto il mondo, nella serata di ieri è stato presentato il progetto IngegniAMOci promosso dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari e dall’associazione ICS (Ingegneri Cultura e Sport), assieme allo sponsor Valsir e alla Lega Navale Italiana – Sezione di Cagliari.

«Con la giornata di oggi e con il varo della Freedom diamo il via alla fase operativa di questa nostra iniziativa. Ora la barca sarà a disposizione in primis dei colleghi disabili ma anche delle associazioni di volontariato che intendono collaborare. L’obiettivo primario è quello di dar una spinta in più verso l’inclusione dei diversamente abili attraverso l’attività di parasailing, consentire loro di praticare attività sportiva e migliorare la propria qualità di vita – ha detto nel corso della presentazione di ieri a Marina Piccola Denise Puddu, vicepresidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari e ideatrice del progetto –. La speranza è ora quella di allargare la platea dei partner e degli sponsor e di promuovere il progetto anche al di fuori dei confini regionali, cercando di coinvolgere gli altri Ordini d’Italia in modo da creare una rete virtuosa».

«Questo progetto è molto importante per noi e si inserisce nel quadro delle tante attività portate avanti dalla nostra associazione culturale e sportiva a favore non soltanto degli ingegneri, ma di tutta la collettività – ha detto la presidente dell’associazione ICS Maria Sias –. È fondamentale proseguire nell’impegno e, soprattutto, coinvolgere nel processo non soltanto i partner privati, che tanto stanno facendo per noi, ma anche le istituzioni».

La barca varata ieri è un’imbarcazione semplice da timonare anche dai principianti, facile da armare e mettere in acqua ma soprattutto sicura e stabile grazie alla deriva zavorrata, al sedile abbassato per portare in basso il centro di gravità e alla vela avvolgibile per ridurre la superficie le condizioni di forte vento.

Alla cerimonia di ieri hanno presenziato tra gli altri, accanto ai rappresentanti dello sponsor Valsir, il Sindaco di Cagliari Paolo Truzzu e l’assessore alle politiche del mare Alessandro Guarracino, il presidente della Lega Navale di Cagliari Vittorio Deriso, dello Yacht Club Alberto Floris e, in rappresentanza della FIV Sardegna, Marco Frulio. Tra gli ospiti diversi componenti delle associazioni di volontariato per l’assistenza ai disabili cittadine e di personaggi di spicco degli sport nautici regionali tra cui Davide Cannata, membro del team Luna Rossa, la presidentedel Comitato Italiano Paralimpico – Sardegna Cristina Sanna, la consigliera della Classe Hansa 303 Maria Cristina Atzori e il presidente delCONIsardo Bruno Perra.

Questa voce è stata pubblicata in Ordine degli ingegneri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.