L’università di Cagliari presenta gli open day online del 4 e 5 maggio 2021 e la squadra dei prorettori e delegati che affiancherà il rettore Francesco Mola

Si è aperto nel ricordo commosso di Stefano Asili l’incontro con la stampa di questa mattina, durante il quale il Rettore Francesco Mola ha presentato l’iniziativa del 4 e 5 maggio e la squadra dei prorettori che lo affiancheranno nel governo dell’Ateneo. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il Prorettore vicario Gianni Fenu, il Direttore Generale Aldo Urru, il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu e la Dirigente della Direzione Didattica Pina Locci.

“È un’iniziativa organizzata durante tutto l’anno in contatto con le scuole – ha spiegato il Magnifico – che ha il compito di presentare la nostra offerta formativa. Sarà sempre continuo il nostro sforzo di innovare: molto è stato fatto in questi anni, ma anche in futuro ascolteremo le esigenze dei nostri studenti triennali in termini di attivazione di nuove lauree magistrali. Il nostro dovere è conciliare la passione per la ricerca e la didattica con le esigenze reali dei singoli e della società. Stiamo facendo la stessa cosa anche con i dottorati, perché vogliamo far crescere sempre più questa nostra comunità”.

Sul fronte dell’offerta didattica, l’Università degli Studi di Cagliari prosegue anche per l’anno accademico 2021/2022 nel percorso di diversificazione e aggiornamento delle lauree triennali e magistrali con una ampia apertura internazionale. Complessivamente, per il nuovo Anno accademico è prevista l’attivazione di 40 Corsi di Laurea triennali, di 6 Corsi di Laurea Magistrale a Ciclo unico, 37 Corsi di Laurea Magistrale e di 15 dottorati di ricerca (di cui 13 internazionali). In coerenza con le linee strategiche e gli obiettivi strategici, l’Ateneo ha realizzato una ulteriore importante innovazione nell’ambito dell’offerta formativa, con l’istituzione di un corso di laurea triennale in “Informatica applicata e data analytics”.

“La nuova triennale è il paradigma di come si muove l’università ora – ha evidenziato il Prorettore vicario Gianni Fenu – perché coinvolge tre facoltà (Scienze, Scienze economiche, giuridiche e politiche e Ingegneria e Architettura). Si rivolge al territorio con una risposta allo sviluppo (coinvolgendo i dipartimenti di Matematica e Informatica, Scienze economiche e aziendali, Ingegneria Elettrica ed Elettronica) per creare elevate professionalità immediatamente disponibili. E’ l’esempio di come discipline diverse, metodi di insegnamento e competenze differenti convergono all’interno di una stessa laurea triennale”.

All’interno delle 6 Facoltà dell’Ateneo sono stati allestiti dei set di regia professionali che cureranno la diretta streaming delle due giornate.

Durante la prima giornata della manifestazione, martedì 4 maggio, dopo i saluti del Rettore, vi sarà spazio per le presentazioni delle diverse Facoltà: verrà presentata in diretta streaming l’offerta formativa dei corsi di studio, con particolare riguardo agli insegnamenti erogati, agli obiettivi formativi e agli sbocchi occupazionali. La seconda giornata, mercoledì 5 maggio, sarà invece dedicata agli approfondimenti sulle specificità delle singole Facoltà e dei Dipartimenti attraverso seminari, laboratori, testimonianze di studenti e giovani laureati e di esponenti del mondo del lavoro e delle professioni.

“La nostra attenzione per articolare l’offerta formativa con proposte innovative procede in modo sistematico nelle varie aree culturali – ha sottolineato il Prorettore alla Didattica, Ignazio Putzu – Siamo partiti con un’innovazione in ambito economico, con un corso di laurea magistrale innovativo come Data Science, business analytics e innovazione, abbiamo proseguito con lauree in ambito tecnico (come Computer engineering, cybersecurity and Artificial Intelligence) sanitario (Attività motorie preventive adattate), umanistico (Scienze della produzione multimediale). Questo tipo di approccio con un’attenzione all’internazionalizzazione ha portato ad apprezzamenti importanti Un con un aumento delle immatricolazioni in questi anni nonostante la pandemia. In questo contesto offriamo magistrali nuove come quella in Comunicazione sociale e innovazione, e poi una nuova laurea triennale fortemente richiesta, Informatica applicata e data analytics”.

Le due giornate saranno registrate e successivamente pubblicate sul sito e sui canali social dell’Ateneo per poter dare la possibilità di riascolto agli studenti e alle studentesse e alle loro famiglie.

Il Direttore Generale Aldo Urru ha aggiunto: “Siamo partiti da lontano, e con la pandemia abbiamo accelerato il piano di transizione digitale applicando anche quello previsto dal Ministero allocando risorse per avere le infrastrutture necessarie per fare in modo che tutte le attività si svolgessero normalmente. Avevamo un piano di transizione digitale di un milione e mezzo di investimenti iniziali, nel 2020 abbiamo previsto ulteriori cospicue risorse per investimenti – per oltre 4 milioni totali – che danno la dimensione di quanto l’università faccia per assicurare la continuità didattica. Abbiamo anticipato i tempi, come fatto anche con il lavoro agile, già all’inizio del lockdown il 10% del personale già lo svolgeva. La pandemia ci ha fatto accelerare, i risultati si sono visti: di questo occorre ringraziare i lavoratori dell’Università perché si sono coinvolti in questo nuovo assetto. Ci siamo riconvertiti nel giro di 15 giorni, consolidando le infrastrutture che migliorano la nostra offerta formativa. Quando torneremo alla normalità manterremo il livello acquisito”.

Per partecipare agli Open Day è sufficiente iscriversi compilando l’apposito form sul sito d’Ateneo al link www.unica.it/openday dove è disponibile il calendario delle due giornate e dove saranno pubblicati i link per seguire le dirette streaming delle due giornate. Nella stessa pagina sono già disponibili la Guida per lo studente delle lauree triennali e magistrali a ciclo unico e la Guida delle lauree magistrali.

Gli Open Day online sono un’iniziativa all’interno di un articolato progetto di orientamento di Ateneo – UNICA_ORIENTA – finanziato con fondi della programmazione POR-FSE 2014-2020, finalizzato a creare una maggiore sinergia tra Scuola e Università, in cui si lavora congiuntamente e costantemente nel processo di formazione e orientamento dello studente a partire dalle terze classi delle scuole superiori. Il progetto, innovativo, strutturato con la presenza delle reti di scuole ha realizzato e realizza attività di coprogettazione con i docenti delle scuole superiori della Sardegna. Il lavoro congiunto ha prodotto i moduli sperimentali nei quattro ambiti disciplinari (Comprensione del testo, Logica e Matematica, Scienze e Lingua inglese) che a partire dal 7.04.2021 sono stati avviati in 130 scuole superiori secondarie della Regione Sardegna.

Questa voce è stata pubblicata in Università e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.