Data Card – Settimana europea della mobilità sostenibile

“Camminare e andare in bicicletta in sicurezza” è il tema della European Mobility Week 2019, la Settimana della Mobilità promossa a partire dal 2002 dall’Unione Europea per sostenere la mobilità sostenibile.

Seguendo il focus proposto sono stati selezionati, a partire dai dati pubblicati sul portale OpenCoesione (aggiornati al 30 giugno 2019), i progetti riferiti alla Categoria di intervento “piste ciclabili”, finanziati sia con risorse nazionali che europee.

Si tratta di 328 progetti per un costo pubblico di quasi 338 milioni di euro, di cui 235 interventi, per circa 175 milioni di euro, finanziati con risorse della coesione 2007-2013 e uno stato di attuazione che registra circa il 70% di interventi conclusi.

I restanti 93 progetti, finanziati per la realizzazione e il potenziamento di piste ciclabili nell’ambito del ciclo 2014-2020, mostrano una dimensione finanziaria unitaria più elevata rispetto al ciclo precedente. Il costo pubblico monitorato a giugno 2019 è pari a 163 milioni di euro per 93 progetti, cui contribuiscono con ugual intensità sia i Fondi strutturali e di investimento europei (82 milioni) che il Fondo nazionale per lo Sviluppo e la Coesione (81 milioni).

Le regioni in cui vengono realizzati il maggior numero di interventi sono Veneto, Sardegna e Puglia. Da rilevare come nella regione Abruzzo, in cui si concentrano significative risorse per la realizzazione e l’ampliamento di piste ciclabili, si registri l’intervento unitariamente più rilevante in termini di costo pubblico. Si tratta della realizzazione della Pista ciclabile lungo la “Via Verde della Costa Teatina”, oggetto anche della ricerca di monitoraggio civico degli studenti del Green Walking Team svolta durante l’edizione 2017-2018 di “A Scuola di OpenCoesione”. L’intervento analizzato è parte del progetto Via Verde dei Trabocchi l’infrastruttura per ciclisti e camminatori lunga 42 Km sul Mediterraneo promossa dal Ministero delle infrastrutture e trasporti con risorse nazionali.

Nei 7 giorni della Settimana europea della mobilità sono stati condivisi sul canale Twitter @opencoesione una selezione di progetti che rappresenta in maniera diversa l’impegno per la mobilità sostenibile sostenuto dalle politiche di coesione europee in Italia.

Di seguito l’elenco dei progetti:

  1. La mia scuola va in classe A”,  progetto sperimentato per la prima volta nell’ambito del Progetto Europeo PUMAS  con risorse del Programma di cooperazione territoriale Alpine Space 2007-2013, poi finanziato con risorse del PON Metro 2014-2020 per creare percorsi di mobilità scolastica sostenibili e partecipati.
  2. Ripristino di un antico sentiero nel Comune di Monte Sant’Angelo, intervento di ristrutturazione e ripristino della via che anticamente conduceva i pellegrini al Santuario di San Michele Arcangelo passando per le località Ripasanta, Iazzo Ognissanti e Valle Portella realizzato per valorizzare le risorse naturali, paesaggistiche e culturali dell’area e favorirne lo sviluppo economico sostenibile. Secondo le stime del Team Borderline che ha studiato il progetto nel corso dell’edizione 2016-2017 di “A Scuola di OpenCoesione” l’area, inagibile fino al 2012, è ora percorsa da oltre 000 persone all’anno.
  3. Implementazione di una ciclostazione per il bike sharing nel centro della città di Terni, in attuazione del Programma Terni Smart City già al centro di monitoraggio civico da parte del Team ASOC “I sopraelevati” per la realizzazione di un ponte di collegamento tra il parcheggio e la stazione destinato a pedoni e biciclette così da diminuire il traffico eccessivo e l’inquinamento.
  4. La start up Busforfun.com, una mobility company che offre un servizio di vendita combinata: biglietti per eventi (concerti, manifestazioni sportive etc) e trasporto con bus, finanziata dai bandi per la ricerca del POR Regione Veneto.
  5. Il Corridoio ciclabile Poetto-Sant’Elia inserito nel piano di mobilità lenta della città di Cagliari che va dalla Marina piccola al Parco Molentargius e con questo intervento realizza un nuovo tratto ciclabile di 5,80 km.
  6. Ricariche di vetture elettriche nei parcheggi cittadini di Catania per sostenere e promuovere la mobilità sostenibile con basse emissioni di CO2.
  7. Il Percorso ciclo-turistico di Colle Val d’Elsa-Poggibonsi monitorato anche dagli studenti del Team Tutti in Pista che hanno partecipato all’edizione 2016-2017 di ASOC.

 

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Questa voce è stata pubblicata in OpenCoesione, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.