Oltre 2 miliardi di dollari raccolti tramite gli strumenti di beneficenza di Facebook

Circa la metà proviene da raccolte lanciate dagli utenti in occasione del loro compleanno

Fundraising_infograficaCinque anni fa, molte persone si sono versate secchi di acqua ghiacciata sulla testa per sensibilizzare l’opinione pubblica e raccogliere fondi per la SLA, stimolando importanti sviluppi per combattere la malattia. L’Ice Bucket Challenge non solo ha portato milioni di persone ad aiutare chi è affetto dalla SLA, ma è stata l’ispirazione per lo sviluppo dei nostri primi strumenti di raccolta fondi nel 2015.

Da allora, le persone su Facebook hanno raccolto oltre 2 miliardi di dollari per sostenere le cause a cui tengono, di cui 1 miliardo proveniente solo dalle raccolte fondi attivate per il proprio compleanno. Dedicando il loro giorno speciale a un’organizzazione senza scopo di lucro, le persone possono coinvolgere amici e familiari per sostenere cause importanti. Ad oggi oltre 45 milioni di persone hanno donato o creato una raccolta fondi su Facebook – cifra che è più che raddoppiata negli ultimi dieci mesi.

Dal 2015, persone e organizzazioni no profit di ogni dimensione hanno a disposizione nuovi strumenti per amplificare la portata delle loro cause benefiche e trovare aiuto grazie alla solidarietà degli utenti.

Alcuni esempi italiani di raccolte fondi lanciate su Facebook dalle persone per supportare cause benefiche:

  • Raccolta fondi di Paola per l’acquisto di un defibrillatore per Cefalù: Raccolta fondi di Paola per donare un defibrillatore alla sua città, da posizionare nella zona di maggiore transito. I soldi raccolti sono stati consegnati al Comune di Cefalù
  • #cimettiamolegambe: raccolta lanciata dagli organizzatori di La Diagonale, staffetta da Marsala a Genova, dedicata quest’anno al progetto dell’ingegnere Daniele Bonacini di Roadrunnerheart. Obiettivo: far correre il maggior numero di persone possibile grazie alla realizzazione di protesi per sportivi.

Il fundraising su Facebook è uno strumento molto efficace non solo per le persone che vogliono supportare le loro cause del cuore, ma anche per le organizzazioni no profit. In Italia, sono tante le associazioni che ne hanno beneficiato. Tra queste:

  • AIL –  Associazione Italiana contro la Leucemia ONLUS: dal 1969 promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma, assistendo i malati e le loro famiglie, lottando al loro fianco per migliorarne la qualità della vita e sostenendoli nel percorso delle cure. 
  • Casa delle donne per non subire violenza ONLUS: centro antiviolenza che accoglie donne che hanno subito violenza e i loro figli. La Casa delle donne offre gratuitamente ospitalità, aiuto pratico e sostegno emotivo. Un aiuto che passa attraverso la relazione con altre donne, operatrici e ospiti. 
  • Dynamo Camp: associazione che offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa rivolti a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni affetti da patologie gravi o croniche, in terapia o nel periodo di post ospedalizzazione. La mission di Dynamo Camp è offrire loro l’opportunità di tornare ad essere “semplicemente bambini”.

Ma è soprattutto in occasione dei compleanni che gli italiani dimostrano da sempre tutta la loro generosità, sostenendo progetti importanti e contribuendo al raggiungimento di ambiziosi obiettivi. Ecco alcuni esempi recenti:

  • Raccolta fondi per Green Cross Italia per il compleanno di Elio (3400 euro raccolti): raccolta di Elio Pacilio per Green Cross Italia, la cui missione consiste nell’aiutare ad assicurare un futuro equo, sostenibile e sicuro per tutti attraverso l’incoraggiamento del cambiamento dei valori e lo sviluppo di un nuovo senso di interdipendenza globale e responsabilità condivisa nelle relazioni umane con la natura.
  • Raccolta fondi per Epsilon avviata per i 40 anni di Anna (1431 euro raccolti): raccolta per supportare Epsilon ONLUS, l’associazione che Anna ha contribuito a creare, che dal 2004 si impegna a sostegno dell’infanzia disagiata nelle aree della sanità, educazione e alimentazione nei paesi in via di sviluppo. I fondi raccolti contribuiranno alla costruzione di una scuola materna in Togo.

Anche su Instagram spazio alla solidarietà

Dallo scorso luglio, c’è un ulteriore strumento a supporto delle cause benefiche: lo sticker “donazioni” che consente a chiunque, associazioni no profit e singole persone, di avviare all’interno delle Storie su Instagram raccolte fondi della durata di 24 ore. Tra le prime organizzazioni italiane a beneficiare dello sticker donazioni di Instagram:

  • My name is help: onlus fondata da un gruppo di amici di Bergamo, uniti dal comune amore per l’Africa e dal desiderio di sostenere e migliorare il bassissimo livello di istruzione dei bambini indigenti della zona di Watamu in Kenya. 
  • Still I rise: organizzazione non governativa italo-greca nata nel 2018 con l’obiettivo di restituire il diritto all’educazione, alla protezione e alla sicurezza dei minori rifugiati presenti nell’hotspot di Samos, in Grecia, a causa dei conflitti nei loro paesi d’origine.

Come tutte le raccolte di fondi destinate alle associazioni no profit su Facebook, anche su Instagram il 100% dei fondi raccolti è devoluto alle organizzazioni.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it

Questa voce è stata pubblicata in Social Media, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.