Sardegna Ricerche e l’Università di Cagliari presentano il progetto di edilizia sostenibile PLES

Case a BosaPLES, Prodotti Locali per l’Edilizia Sostenibile, è il titolo del progetto “cluster” che vede coinvolte al momento dodici imprese sotto la guida tecnico-scientifica del DICAAR – Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura dell’Università di Cagliari e il coordinamento di Sardegna Ricerche.

Il progetto ha l’obiettivo di sviluppare soluzioni costruttive ecosostenibili per pareti e per solai strutturalmente portanti integrati con gli elementi per l’isolamento, costituite da “pacchetti componibili multistrato” realizzati impiegando unicamente materiali sostenibili (legno strutturale, sughero, lana di pecora, intonaci naturali, ecc.) e reperibili localmente, secondo il modello della filiera corta”.

Il primo incontro pubblico delle imprese aderenti al progetto PLES si svolgerà mercoledì 14 marzo a Cagliari. L’appuntamento è alle ore 15:00, nei locali del DICAAR (ex Ingegneria strutturale), in via Marengo.

PLES è uno dei 35 progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il Programma “Azioni cluster top-down” ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori.

Come per tutti i progetti cluster, anche per PLES vale il principio della “porta aperta”: tutte le imprese del settore interessate a partecipare possono entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento.

L’incontro di avvio sarà l’occasione per un primo confronto tra lo staff tecnico che coordinerà il progetto, guidato dalla responsabile scientifica Giovanna Concu (DICAAR), le dodici imprese già coinvolte e le altre potenzialmente interessate a partecipare. Saranno rivisti i punti principali dell’idea progettuale, gli obiettivi e i risultati attesi. Saranno poi identificate le eventuali criticità dell’idea progettuale e raccolti suggerimenti per il suo miglioramento. Si procederà infine con la pianificazione delle prime attività.

Sul sito web di Sardegna Ricerche (www.sardegnaricerche.it) è disponibile la scheda di progetto con una sintetica descrizione delle attività previste e l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte.

Clicca e acquista su Amazon
Acquista su Amazon.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized, Università e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...