All’Università di Sassari un corso internazionale sulle olive da mensa: esperti italiani e spagnoli a confronto

Informare studenti, operatori del settore e liberi professionisti per rilanciare ed incrementare la produzione delle olive da mensa nel territorio. Per questo il Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari ha promosso “Novel approaches for improving quality and safety of table olives”, un corso internazionale che il 27 e 28 giugno, a partire dalle 9.00, nell’aula magna del Dipartimento, metterà a confronto esperti italiani e spagnoli.

Il corso è organizzato grazie al finanziamento della Fundacion General del CSIC (Siviglia) che consente annualmente ai suoi ricercatori di tenere corsi di formazione in altre istituzioni di alta formazione in giro per il mondo. E’ il primo incontro che potrebbe favorire una più stretta collaborazione tra i ricercatori sardi e quelli spagnoli.

Il corso è a numero chiuso, limitato ad 80 partecipanti (gratuito per gli studenti del Dipartimento di Agraria, ai quali saranno conosciuti 2 CFU). La richiesta di iscrizione dovrà essere inviata entro le ore 12.00 di venerdì 23 giugno all’indirizzo unissolivedamensa@gmail.com .

L’intento del corso è quello di informare i partecipanti sui risultati più recenti ottenuti dalla ricerca e dal trasferimento tecnologico per rilanciare la produzione del prodotto nel territorio. “L’ottenimento di un prodotto di qualità è il risultato del rispetto di diversi fattori, quali il controllo della fermentazione e la successione delle diverse specie microbiche e loro attività metabolica, in modo da garantire caratteristiche nutrizionali ed organolettiche peculiari nel prodotto”, dichiara la prof.ssa Marilena Budroni, coordinatrice del corso.

Per quanto riguarda la Sardegna, l’importanza dell’intera filiera economica è limitata al 2-3% della PLV (produzione lorda vendibile) agricola, cifra insufficiente a garantire anche i soli consumi interni.

Appare chiaro, quindi, come sia necessario un miglioramento dei processi produttivi locali mirato ad incrementare la quantità e la qualità delle olive da tavola, valorizzando nel contempo le varietà locali.

L’Unione europea è il principale produttore mondiale di olive da mensa con il 28% sul totale mondiale (770 mila tonnellate su 2.700.000), con la Spagna leader europeo.

Al di fuori del contesto europeo è l’Egitto a guidare la classifica mondiale con 500.000 tonnellate (19%).

Informazioni

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Università e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...