Abitare Mediterraneo Sardegna: inaugurazione del Centro di divulgazione e formazione

Giovedì 8 giugno, con un incontro incentrato sui temi dell’edilizia sostenibile, sarà inaugurato il Centro di divulgazione e formazione “Abitare Mediterraneo Sardegna”, promosso da Sardegna Ricerche e ospitato dall’Istituto tecnico industriale “Dionigi Scano” di Monserrato (CA).
L’inaugurazione del Centro arriva al termine di un progetto di trasferimento tecnologico che Sardegna Ricerche ha portato avanti con università, centri di ricerca e associazioni nazionali e che è stato interamente dedicato al reperimento e alla diffusione di tecniche di costruzione e ristrutturazione adatte ai territori del Mediterraneo e orientate verso una maggiore consapevolezza ambientale.

Il programma della giornata prevede le relazioni e gli interventi del coordinatore del progetto, Rainer Toshikazu Winter (Lucense), Giovanna Licheri e Susanna Galasso (ITIS Scano), Alceo Vado (associazione “Città della Terra Cruda”) e Marina Masala (Sardegna Ricerche). Interverranno inoltre alcuni rappresentanti delle imprese coinvolte nel progetto (Brebey, Calceidrata, Centralsughero, Impredil, Isolperl, Fornaci Scanu, Teknolegno).
La visita guidata del Centro concluderà la mattinata.

Oltre alla didattica, il nuovo Centro svolgerà attività di divulgazione e di consulenza a favore delle imprese del territorio, accompagnandole nel loro processo di innovazione sostenibile o di riconversione industriale. Il Centro ospita inoltre alcuni esempi di tecnologie e materiali idonei per il clima della Sardegna, in grado di garantire efficienza energetica, basso impatto ambientale ed elevati livelli di comfort. Queste le cinque aree tematiche interessate:
1) la terra cruda nel restauro e nella nuova costruzione; 2) il laterizio sardo per edifici a energia “quasi zero” (NZEB  “Near Zero Energy Buildings“); 3) la filiera corta dei leganti, delle malte e delle vernici naturali; 4) la filiera mediterranea del legno in edilizia; 5) efficienza energetica e comfort abitativo: l’uso di materiali sostenibili “made in Sardinia”.
Alla realizzazione del Centro hanno partecipato gli studenti dell’Istituto Scano, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro.

Il programma completo dell’evento è disponibile sul sito di Sardegna Ricerche, all’indirizzo www.sardegnaricerche.it.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sardegna Ricerche, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...