Rischio idrogeologico: il 5 giugno Italiasicura presenta le sue linee guida a Cagliari

Andare oltre la logica della grande infrastruttura e affrontare il nodo del rischio idrogeologico ponendo al centro il territorio, la gestione del rischio e la prevenzione attraverso le nuove tecnologie.

Italia SicuraSono questi i punti principali al centro del convegno “Progettare l’assetto idrogeologico”: un’occasione di confronto per professionisti e amministratori organizzata da Italiasicura (struttura di missione del Governo contro il rischio idrogeologico) insieme al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, alla Regione Sardegna, alla Rete delle Professioni Tecniche e all’Associazione Idrotecnica Italiana.

Nel corso della mattinata di lavori, in programma lunedì 5 giugno a Cagliari a partire dalle ore 9 nella sala convegni del THotel (via dei giudicati 66), i tecnici di Italiasicura presenteranno le “Linee guida per le attività di programmazione e progettazione degli interventi per il contrasto del rischio idrogeologico”.

Tali Linee Guida, recentemente prodotte da Italiasicura, hanno l’obiettivo di fornire indirizzi ai tecnici della pubblica amministrazione e ai professionisti in materia di programmazione e progettazione degli interventi per la difesa del suolo. Si tratta di un documento aperto ai contributi e suggerimenti dei tecnici delle pubbliche amministrazioni e dei professionisti (ingegneri, geologi, forestali, agronomi, geometri, architetti).

L’incontro di lunedì, al quale parteciperà attivamente anche l’Ordine degli ingegneri della provincia di Cagliari, fa parte di un ampio programma di seminari (21 tappe in tutta Italia) che la Struttura di Missione Italiasicura e le Regioni (con la partecipazione del Consiglio Nazionale dei Geologi, del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, della Rete Professioni Tecniche e dell’Associazione Idrotecnica Italiana) stanno portando avanti per diffondere la conoscenza e incentivare il confronto sulle Linee guida.

Tra gli ospiti della mattinata di lavori il direttore di Italiasicura Mauro Grassi, il presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru, il presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Armando Zambrano, il vicepresidente Vicario del CNI Gianni Massa, il consigliere della Rete delle Professioni tecniche nazionale Francesco Peduto, l’assessore regionale all’Urbanistica Cristiano Erriu, il sindaco di Cagliari e della Città metropolitana Massimo Zedda.

A partire dalle 12.30 è prevista una tavola rotonda sul tema moderata dal giornalista Andrea Frailis.

La partecipazione al convegno prevede l’assegnazione di 3 crediti per la formazione professionale continua degli ingegneri.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in eventi, Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...