Convegno ‘Italia-Israele: Guidati dal futuro’

Italia-Israele: guidati dal futuro»Si terrà la mattina di martedì 30 maggio presso la Sala ‘Aldo Moro’ di Montecitorio il convegno ‘Italia-Israele: Guidati dal futuro’. Organizzato dall’Intergruppo Parlamentare per l’Innovazione su iniziativa dell’on. Antonio Palmieri, il convegno si propone di offrire uno sguardo orientato al futuro della cooperazione scientifica e tecnologica fra i due paesi, attraverso la testimonianza di ricercatori, rappresentanti dell’imprenditoria, parlamentari e funzionari diplomatici. Una cooperazione già oggi intensa e proficua: nove laboratori congiunti, quasi 200 fra ricercatori, manager e imprenditori italiani che ogni anno prendono parte alle conferenze organizzate dall’Ambasciata italiana in Israele nei più svariati settori della scienza e della tecnologia, il 14% di medici israeliani che ha studiato o si è specializzato in Italia.

Al primo dei due panel previsti per il convegno prendono parte: Stefano Dambruoso, Silvia Fregolent e Antonio Palmieri dell’Intergruppo Parlamentare ‘Amici di Israele’; Olga Dolburt, ministro consigliere per gli affari economici e scientifici dell’Ambasciata di Israele; Francesco Nicoletti, direttore per l’innovazione e la ricerca del Ministero degli affari esteri e della cooperazione Internazionale. Il secondo panel vedrà gli interventi di: Mario Cunial, presidente della Cunial; Antonio Israel Artile Rooof, che in uno stabilimento nella regione del Negev produce tegole ad elevate prestazioni energetiche; Paola Vita-Finzi Zalman, professore emerito di Chimica organica all’Università di Pavia, membro dell’Associazione italiana Amici dell’Università di Gerusalemme; Maurizio De Rosa del Cnr, responsabile italiano del nuovo Laboratorio congiunto di ottica non lineare fra Cnr e Università di Tel Aviv; Paolo De Natale, direttore a Firenze dell’Istituto nazionale di ottica del Cnr; Mario Pagliaro, chimico e docente di nuove tecnologie dell’energia, che al Cnr di Palermo coordina un Gruppo di ricerca sulla nanochimica per lo sviluppo delle tecnologie della bioeconomia e dell’energia solare, in collaborazione anche con importanti scienziati israeliani.

“I risultati della collaborazione scientifica fra Italia ed Israele sono tanto rilevanti quanto poco noti”, dice l’on. Palmieri. “Con questo incontro fra l’altro li vorremmo diffondere anche al di fuori della comunità scientifica”. “Nella lunga e proficua collaborazione scientifica tra Italia e Israele il Cnr ha un ruolo di primo piano – afferma il presidente del Consiglio nazionale delle ricerche, Massimo Inguscio. “Molte delle nostre migliori ricercatrici e molti dei nostri migliori ricercatori, che lavorano presso diversi istituti del Cnr presenti sul territorio, hanno vinto bandi e attratto finanziamenti europei per laboratori e progetti congiunti con i colleghi delle università e centri di ricerca in Israele, in aree fondamentali per la salute delle persone e dell’ambiente, nel campo dell’innovazione. Si va dalle neuroscienze all’ottica non lineare, in temi di qualità alimentare, alle tecnologie per la protezione dell’acqua e il suolo, alla cyber security, alla farma-genetica. In particolare nel quadro dei bandi accademici, il Cnr risulta l’Ente di ricerca italiano con il maggior numero di progetti finanziati con Israele negli ultimi tre anni”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in eventi, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...