Secondo appuntamento con le domeniche del 10lab: il 9 aprile porte aperte a ragazzi e genitori al Parco scientifico di Pula

Al centro visite di Sardegna Ricerche un ricchissimo programma di attività originali e divertenti per avvicinarsi alla scienza, alla tecnologia e all’innovazione.

 

10Lab

Nuovo appuntamento con le domeniche in famiglia del 10lab, il centro di Sardegna Ricerche per la promozione e la divulgazione scientifica. Dopo il successo della prima giornata, lo scorso 26 marzo, l’edificio 10 del Parco scientifico e tecnologico di Pula, apre nuovamente le sue porte a ragazzi e genitori che vogliono divertirsi, giocando con la scienza e l’innovazione.

Come nella precedente giornata gli operatori del 10lab, tutti giovani laureandi e neolaureati sardi formati da esperti internazionali, saranno a disposizione per facilitare i laboratori didattici e le attività tinkering: dalla realizzazione di piccoli robot che scrivono da soli, alla costruzione di piccole macchine volanti dalle forme più varie da sperimentare nel cilindro del vento, fino all’estrazione del proprio DNA per capire come è fatto davvero.

Domenica 9 aprile, dalle 10 alle 18 (con una pausa dalle 13 alle 14), i visitatori avranno a disposizione, gratuitamente, due laboratori scientifici didattici, lo spazio Atelier per le attività di invenzione e creazione (con la metodologia Tinkering) e una mostra temporanea su scoperte e invenzioni nate quasi per caso: “Effetti collaterali. Errare è umano, approfittarne è scienza”.
Ma sarà possibile vivere anche gli spazi attorno al centro, nella bellissima riserva naturale di Pula, dove saranno organizzate le cosiddette “gare delle uova” per costruire la torre più alta usando solo le cannucce o il ponte più solido con gli spaghetti, oppure foderare un uovo crudo in modo riuscire a gettarlo dall’alto senza romperlo.
«Il successo della prima giornata ci dimostra che la strada è quella giusta», sottolinea Giorgio Pisanu, direttore generale di Sardegna Ricerche, «con il nostro 10lab si completa la catena dell’innovazione di Sardegna Ricerche: parte dai più piccoli, supporta i giovani startupper e assiste i nuovi imprenditori nel loro percorso di posizionamento sul mercato».
«Le attività che proponiamo durante queste giornate stimolano nei ragazzi la capacità di risolvere problemi, non solo tecnologici, ma anche sociali e di relazione», spiega Paola Rodari, responsabile scientifica del 10lab, «i bambini sono curiosi di natura ma in queste attività riescono a  trasformare questa curiosità in capacità di agire, realizzare, costruire, pensare e trovare soluzioni». Non solo, «questo tipo di laboratori riescono a esaltare e scoprire dei talenti che la scuola tradizionale spesso non riesce a tirare fuori», precisa Rodari.
Il 10lab è lo spazio interattivo per la scienza e l’innovazione di Sardegna Ricerche creato per favorire l’apprendimento libero e creativo nelle persone di tutte le età. Aperto con nuove offerte a dicembre 2016 il 10lab sta riscuotendo un ottimo successo di pubblico: è stato già visitato da oltre 2000 studenti delle scuole di ogni ordine e grado, che grazie alle attività del centro hanno affinato competenze chiave per affrontare il mondo contemporaneo la capacità di collaborare, il problem solving e il pensiero creativo e divergente. Le prenotazioni hanno già toccato quota 3500.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sardegna Ricerche e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...