L’Università di Cagliari incontra l’area marina protetta di Capo Carbonara

Foto Stefano Corrias

Oggi, venerdì 2 dicembre  a partire dalle 16.30, nella sede dell’Area marina protetta di Capo Carbonara (Casa Todde, Via Roma 60 a Villasimius),  i ricercatori dell’Università di Cagliari presenteranno al pubblico i risultati delle attività di ricerca condotte nel 2016 in collaborazione con l’AMP.

L’introduzione del progetto di ricerca “Caratterizzazione delle risorse biologiche nell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara” sarà affidata al responsabile del progetto, Piero Addis, ricercatore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, a cui seguiranno i giovani ricercatori Marco Secci (con una relazione sulla risorsa riccio di mare in AMP), Daniela Loddo e Lara Carosso (Visual Census della fauna ittica in AMP), Elisa Castangia (le specie ittiche di interesse commerciale in AMP).

Concluderà  gli interventi Andrea Sabatini, docente dell’Università di Cagliari, che presenterà i risultati dell’indagine sulla pesca professionale nell’Area Marina Protetta.  Saranno presenti il direttore dell’AMP Fabrizio Atzori e il sindaco di Villasimius Gianluca Dessì, in rappresentanza delle due istituzioni che hanno supportato finanziariamente il progetto di ricerca.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ricerca, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...