Confapi Sardegna. Audit energetico: aumentano le attività dello sportello di assistenza tecnica dedicati alle imprese

Si intensificano le attività dello Sportello di assistenza tecnica a supporto delle imprese avviato nelle scorse settimane da Confapi Sardegna e dedicato alla partecipazione ai bandi per i finanziamenti delle piccole e medie imprese promossi dalla Regione: oltre alla consulenza dedicata al programma per la competitività delle micro, piccole e medie imprese lo sportello si occuperà anche dell’Audit energetico, il cui bando è stato lanciato qualche giorno fa dalla Regione.

L’avviso è finalizzato a promuovere la diffusione della diagnosi energetica e l’implementazione di Sistemi di Gestione dell’energia (SGE) delle piccole e medie imprese sarde per migliorare la loro competitività attraverso interventi di efficienza energetica.
A disposizione ci sono quasi due milioni e mezzo di euro (538.500 euro per le diagnosi energetiche e l’adozione di sistemi di gestione ISO 50001 e 1.920.000 euro per progetti di efficientamento energetico individuati dalle diagnosi energetiche).
Le imprese interessate dovranno presentare richiesta per l’Audit e per almeno un intervento destinato a migliorare l’efficienza energetica, per esempio la sostituzione di motori o di impianti di illuminazione, l’installazione di impianti di cogenerazione o di impianti per il solare termico

Il bando a sportello resterà aperto dal 29 novembre al 30 giugno 2017, salvo proroghe. La misura del contributo varia dal 40 al 65 per cento, con una media del 50 per cento. L’intervento finanziario per l’Audit è di 5.000 euro (50%), quello per ottenere la certificazione ISO 50001 è pari a 15.000 euro (50%), mentre il contributo per le azioni di efficientamento è di massimo 40 mila euro (dal 40% al 65%).
Per rendere le procedure di assegnazione degli incentivi ancora più snelle e veloci, per la selezione dei beneficiari sarà utilizzata la nuova piattaforma informatica unica collegata al sistema di monitoraggio regionale e nazionale per l’applicazione dei regimi di aiuto.

«Più si è efficienti in campo energetico, più si è competitivi sul mercato», sottolinea il presidente di Confapi Sardegna, Mirko Murgia, «per capire come e quanta energia viene consumata e quali interventi possono essere attuati, le aziende hanno bisogno del cosiddetto Audit, la diagnosi energetica. È un servizio che ha un costo, e spesso le imprese ci rinunciano, per questo vogliamo supportarle nella stesura dei progetti per la partecipazione all’avviso».
Lo sportello di assistenza è solo il primo passo di un servizio più ampio che, insieme ad altre nuove iniziative, partirà da gennaio 2017: «Vogliamo costruire un vero e proprio marketplace, un luogo fisico e virtuale dove le imprese possano riunirsi e scambiarsi conoscenze e competenze, dove siano assicurate assistenza e supporto per gli adempimenti burocratici e l’accesso ai finanziamenti disponibili», conclude Murgia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Energia, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...