Goni. II Appuntamento del ciclo di Seminari “Storie di impresa e di coraggio”: Antonio Cadeddu si racconta

Due sono le caratteristiche principali di un imprenditore: “Essere seri e corretti in quello che si sta facendo”. Questo è in sintesi il consiglio dato da Antonio Cadeddu titolare della struttura ricettiva Stentadì, sita in Quartucciu, e socio fondatore del birrificio Chemu di Cagliari, durante il II Appuntamento del ciclo di Seminari “Storie di impresa e di coraggio”. L’evento fa parte del più ampio Progetto “Supporto alle Start Up” organizzato dal Comune di Goni, avviato agli inizi dell’estate 2016, con il bando “Contributi a sostegno di nuove realtà in fase di creazione e di avvio di impresa”. Una serie di attività che vogliono sostenere lo sviluppo di start-up tramite l’erogazione di agevolazioni sui fondi De minimis, di modo da abbattere i costi di avvio, incentivare la concretizzazione di idee imprenditoriali e favorire la nascita di nuove imprese.

Arrivato alla soglia dei 30 anni ho avuto la necessità di inventarmi un lavoro” racconta Antonio Cadeddu, “dopo un passato da atleta professionista e numerosi anni di lavoro in svariati villaggi turistici, ho deciso che i tempi erano maturi per poter creare qualcosa di mio”.

Nel 2006 ha dato il via al B&B Stentadì, la prima struttura ricettiva di questo tipo sorta nel comune di Quartucciu, “ora sono 9” dice l’imprenditore, e nel 2012, assieme ad altri tre soci, ha aperto il birrificio artigianale Chemu. “Inventare un’attività dal nulla non è semplice soprattutto quando, come nel mio caso” dice l’ex atleta “non si hanno capitali. Diverse sono le persone che ho incontrato nel mio cammino, professionisti, ma anche soci, che ti creano aspettative, o meglio, illusioni nel raggiungimento degli obiettivi e soltanto dopo ti accorgi che non erano le persone giuste per il tuo progetto”.

Sono diverse le competenze che stanno dietro un’impresa e sicuramente una di quelle che si dovrebbe avere è la “padronanza di quello che si sta facendo. Un qualcosa che soltanto l’esperienza potrà dare appieno, ma sicuramente lavorare per obiettivi, anche piccoli, è fondamentale per portare avanti un’idea” ha sottolineato l’imprenditore che ha aggiunto “un aspetto importante che molto spesso si sottovaluta è quello di sapersi relazionare facendo realmente la differenza ossia essere seri e corretti. Ho avuto modo di capire che negli affari è importantissimo il lato umano, il rapporto di fiducia che si costruisce con le parole deve essere poi validato con i fatti. Quando si da la propria parola, anche se poi porta dei sacrifici, deve essere rispettata”.

Un altro aspetto di cui bisogna tener conto quando si crea un’impresa è sicuramente quello di riuscire a costruire un team affiatato,anche piccolo, con ruoli ben definiti che porti a termine gli obiettivi che ci si prefigge. “Inizialmente eravamo in quattro – soci ndr – che hanno dato il via al birrificio. Ora siamo in due. Purtroppo ci sono state alcune divergenze ed è stato necessario ridurre il numero dei soci”.

Finanziamenti. Uno, se non il più importante aspetto quando si sta creando un’impresa, è l’accesso al credito. “Diverso è stato il tempo che ho speso andando in giro per gli istituti di credito con lo scopo di ottenere dei finanziamenti per portare avanti i progetti. Questo è stato in assoluto l’aspetto più difficile della mia attività da imprenditore. Alla fine, dopo diversi no, siamo potuti andare avanti grazie all’incontro con un consulente finanziario – Luca – che ci ha consentito di portare a casa due finanziamenti che ci hanno permesso di concretizzare i nostri progetti”.

Ha concluso l’imprenditore “il percorso imprenditoriale è irto di ostacoli e difficoltà ma non bisogna farsi buttare giù da questi. Non si devono prendere decisioni di pancia, quando si è arrabbiati, ma è necessario prendersi il tempo necessario per poter vedere la situazione anche da altre prospettive, non smettere mai di confrontarsi e mettere sempre al centro il cliente. Pensare: se fossi io il cliente, come vorrei che venisse fatto il servizio?

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Start Up, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...