Nasce Veranu la startup che realizza il pavimento intelligente: genera energia elettrica pulita camminandoci sopra

VERANUNasce Veranu la startup che sta realizzando il pavimento che genera energia elettrica pulita semplicemente camminandoci sopra. Una mattonella innovativa che converte l’energia cinetica dei passi in energia elettrica.

Dopo aver vinto lo scorso 8 aprile 2016 la prima edizione della Startup Battle, organizzata dal venture incubator Clhub, il 26 luglio il team si è costituito nella seconda srl innovativa fondatasi in Sardegna secondo il decreto del 17 febbraio 2016, diventando a tutti gli effetti una realtà aziendale.

Il progetto è nato nel 2012 dalla tesi di laurea specialistica in ingegneria elettronica dell’Ing. Alessio Calcagni, il CEO della nuova impresa, e fino ad oggi ha compiuto un lungo percorso fatto di studi, prove e prototipi. Ha dichiarato il CEO “sembrava solo ieri che mi stavo laureando in ingegneria elettronica con una tesi sui sensori di pressione piezoelettrici e oggi si termina un percorso iniziato a luglio 2012 per iniziarne uno ancora più importante: la costituzione di una startup innovativa”.

La mission della nascente startup è “sviluppare stili di vita sostenibili energeticamente nel rispetto dell’ambiente e con un’ottica diversa, partendo da noi stessi e dalle nostre azioni”. Un aspetto molto importante della nostra vita ma che per certi versi viene sottovalutato soprattutto quando ci occupiamo di mobilità sostenibile concentrando la nostra attenzione al trasporto su ruota o rotaia. Un’idea che ha tutti i presupposti per rivoluzionare il futuro energetico, in modo totalmente pulito, realizzando un pavimento intelligente capace di generare energia elettrica se sottoposto a pressione.

L’innovazione alla quale punta la nascente impresa riguarda il modo di concepire il pavimento, non più visto come oggetto passivo, ma come strumento attivo in grado di generare energia pulita semplicemente camminandoci sopra. Grazie ad una tecnologia invisibile e totalmente integrata nel pavimento tradizionale, facile da installare e da gestire in caso di manutenzione, la nascente impresa sarà la prima Startup italiana che creerà nuovi stili di vita sostenibili che partono direttamente dalle persone, dai loro passi e che saranno tangibili per tutti.

Gli inizi. Sono usciti allo scoperto per la prima volta il 9 Giugno del 2014 durante il seminario “Fare impresa nel comparto energia” organizzato dall’Università di Cagliari in collaborazione con Confindustria Sardegna Meridionale. Con molto coraggio hanno presentato la loro idea davanti all’ad della Saras, Massimo Moratti, ai vertici di Confindustria ed all’allora rettore dell’ateneo cagliaritano Giovanni Melis. Il progetto però nasce due anni prima da una tesi di laurea specialistica che l’Ing. Alessio Calcagni ha avuto modo di fare presso il DEALAB, il Laboratorio di Dispositivi Elettronici Avanzati dell’ateneo Cagliaritano, diretto dalla prof.ssa Annalisa Bonfiglio e “da quello che poi è stato uno dei miei mentori, Piero Cosseddu” ha aggiunto l’Ing. Calcagni. “Da qui parte tutta l’idea. Ma un’idea da sola non basta, bisognava condividerla con gli amici che negli anni dell’università hanno condiviso con me gioie e dolori. Ecco quindi che un’idea di un singolo diventa prima l’idea di 3 persone e poi di 10, migliorata e accresciuta in ogni sua parte”.

Veranu_26-07-2016Ad oggi il team, composto da Simone Mastrogiacomo COO ­ Chief Operating Officer, Giorgio Leoni, CTO ­ Chief Technical Officer, a cui recentemente si sono aggiunti Giovanni Sanna CFO ­ Chief Financial Officer, e Damiano Congedo CCO ­ Chief Communications Officer e dal CEO – Chief Executive Officer Alessio Calcagni, ha affrontato diverse sfide e ha partecipato a disparate competizioni tra cui la Start-Cup Sardegna 2013, PROFIS e l’Edison Start in cui sono arrivati tra i finalisti della edizione del 2014. Hanno valicato le Alpi per portare la loro idea imprenditoriale a Stoccarda al “Green Innovation and Investor Forum” nel 2014 dove, pur non vincendo, hanno riscosso un buon successo. “Se dovessi quantificare a livello energetico tutti i passi che abbiamo fatto fino ad oggi credo che potremmo illuminare la spiaggia del Poetto per molte notti. Da oggi” conclude il CEO “ci aspettano molti altri passi e siamo pronti per affrontarli con quell’impegno che ci ha sempre guidati nelle scelte”.

La startup è incubata presso il venture incubator Clhub che ha investito 30 mila € nel progetto ed ha sede a Capoterra. Riccardo Sanna, CEO di Clhub ha dichiarato: “Come primi vincitori della nostra prima Call for Ideas, ovvero la Startup Battle dell’8 aprile, avevamo grandi aspettative verso Veranu, e oggi possiamo dire che queste sono state ampiamente soddisfatte, se non superate. Avere un’idea che sia valida non basta, sono le persone a fare la differenza, per questa ragione quando investiamo lo facciamo principalmente sul team“.

Sito internet:

www.veranu.eu

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Start Up, Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...