Ricerca. L’Università di Cagliari in Africa per contrastare la contaminazione di fluoro nelle acque

I ricercatori dell’Università di Cagliari in africa per contrastare la contaminazione di fluoro nelle acque: il programma europeo horizon2020 finanzia con tre milioni di euro “flowered”, un progetto internazionale che coinvolge tre paesi europei e quattro africani – con Cagliari capofila – per la gestione integrata delle risorse idriche in Etiopia, Kenia E Tanzania

Un sistema di gestione integrata delle risorse idriche, per i comparti potabile, agricolo e zootecnico, in tre aree dell’Etiopia, Kenia e Tanzania interessate dalla contaminazione del fluoro: è quanto si propone di realizzare il gruppo di ricerca internazionale coordinato dal prof. Giorgio Ghiglieri, docente del dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche dell’Università di Cagliari. Il team ha centrato un importante risultato: il progetto FLOWERED (de-FLuoridation technologies for improving quality Of WatER and agro-animal products along the East african rift valley in the context of aDaptation to climate change) è stato infatti finanziato nell’ambito del Programma “H2020 WATER- 5c-2015” – il finanziamento sfiora i tre milioni di euro (più di 500mila destinati all’Università di Cagliari) – e partirà ufficialmente mercoledì 20 luglio in occasione del “kick off meeting” organizzato in città nei locali del Dipartimento.

Sono tre i Paesi europei coinvolti e quattro quelli africani. Il gruppo di ricerca internazionale è composto da 14 partner provenienti dal mondo accademico, da organizzazioni non governative (ONG) e da piccole e medie imprese: con il coordinamento del dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche, lavorano il Nucleo Ricerca sulla Desertificazione – NRD dell’Università di Sassari, il Centro di GeoTecnologie dell’Università di Siena, il Departament de Cristallografia, Mineralogia i Dipòsits Minerals, Facultat de Geologia (Universitat de Barcelona – Spagna), l’Institute of Biological Environmental and Rural Sciences (University of Aberystwyth (IBERS-AU) – United Kingdom, il College of natural Sciences University of Addis Ababa (AAU) – Ethiopia, il Department of Chemistry and Biochemistry, School of Science, University of  Eldoret (UOE) – Kenya, il Nelson Mandela African Institution of Science and Technology (NM-AIST)-Tanzania, Oikos East Africa (OEA) – Tanzania, Observatoire du Sahara et du Sahel  (OSS) (International, Intergovernmental Organization operating in Africa’s Sahara-Sahel Region)- Tunisia, Hydro Technical Engineering S.r.l. (HTE)- Italy, Planetek Italia S.r.l. – Italy, D D’Enginy Biorem S.L.- Spain, Geomatrix PLC- Ethiopia.

Per l’Università di Cagliari sono coinvolti, oltre al prof. Ghiglieri i referenti scientifici nei temi dell’Idrogeologia e Idrogeochimica (prof. Rosa Cidu, prof. Franco Frau, dott.ssa Stefania Da Pelo), della geologia (prof. Antonio Funedda), della Geomatica e Telerilevamento (dott.ssa Maria Teresa Melis) e della Geofisica (Prof. Roberto Balia). Il progetto – attraverso lo studio del complesso sistema idrogeologico del Rift africano e l’applicazione di nuove tecnologie – proporrà un sistema di gestione integrata delle risorse idriche, per i comparti potabile, agricolo e zootecnico, in tre aree dell’Etiopia, Kenia e Tanzania interessate dalla contaminazione del fluoro. Il sistema di gestione verrà condiviso a livello locale proponendo soluzioni tecnologiche e di gestione eco e socio-compatibili.

Più nel dettaglio, il sistema di gestione integrata delle acque prevede lo sviluppo di tecnologie innovative applicabili alla scala del villaggio rurale per la defluorizzazione delle acque e l’applicazione di pratiche sostenibili innovative in agricoltura. Si tratta di pratiche che hanno lo scopo di mitigare l’impatto della contaminazione del fluoro nelle acque e nei suoli e consentire la produzione di specie foraggere selezionate per l’alimentazione degli animali da latte. Lo sviluppo di un sistema innovativo e condiviso di gestione dei dati geologico-ambientali supporterà l’attuazione del sistema di gestione integrato, sostenibile e partecipato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Università e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...