Giochi della chimica 2016, ecco i finalisti sardi che andranno a frascati. Premiati dal rettore dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo

Foto di Massimo Magno

Seguite le vostre passioni e cercate di imparare un metodo, non limitatevi ad apprendere un mestiere. Vi aspettiamo nel nostro Ateneo”. È l’invito del Rettore Del Zompo rivolto ai vincitori delle finali regionali dei Giochi della Chimica 2016, premiati questa mattina alla Cittadella di Monserrato, che ora andranno a Frascati per la fase nazionale. L’iniziativa è stata coordinata da Valentina Onnis, docente di Chimica Farmaceutica nella Facoltà di Biologia e Farmacia.

L’ormai tradizionale manifestazione, organizzata dalla Società Chimica Italiana conlo scopo di stimolare l’interesse dei giovani verso la conoscenza della chimica, era aperta agli studenti di tutte le scuole superiori suddivisi in tre distinte classi di concorso: la classe “A” riservata agli studenti dei bienni iniziali di ogni tipo di scuola, la classe “B” riservata agli studenti dei successivi trienni (licei e Istituti tecnici) e la classe “C” riservata agli studenti dei trienni a indirizzo chimico degli Istituti Tecnici e Professionali.

Questi i nomi dei primi classificati per ogni categoria per l’edizione 2016:

CATEGORIA A: Riccardo Lai (primo) Istituto tecnico minerario Asproni Fermi-Iglesias, Mattia Piana (secondo) e Antonio Barge (terzo) Istituto tecnico industriale Angioy-Sassari

CATEGORIA B: Marco Malandrone (primo) Liceo Scientifico Michelangelo-Cagliari, Marco Magno (secondo) e Stefano Puligheddu (terzo) Liceo Scientifico Pacinotti-Cagliari

CATEGORIA C: Edoardo Trastu (primo) Istituto tecnico minerario Asproni Fermi-Iglesias, Giorgia Comolli (seconda ex aequo) Istituto tecnico industriale Angioy-Sassari, Simone Murgia (secondo ex aequo) e Davide Pili (terzo) Istituto tecnico minerario Asproni Fermi-Iglesias

Servono intelligenza e passione perché la chimica porti avanti il progresso della nostra regione nel rispetto dell’ambiente”, ha aggiunto il Magnifico. Alla cerimonia di questa mattina sono intervenuti anche il prof. Giuseppe Suffritti, presidente della sezione sarda della Società Chimica Italiana, i rappresentanti dell’Ordine dei Chimici di Cagliari, Nuoro e Oristano, e Francesco Marini, direttore di Sarlux, società controllata della Saras che collabora all’iniziativa per il terzo anno. “Passione e senso della sfida sono elementi importanti – ha sottolineato quest’ultimo – La sfida per la chimica oggi è usare le conoscenze per la compatibilità ambientale. Servono capacità in grado di ragionare sulle soluzioni migliori da adottare”.

Presenti alla cerimonia anche la coordinatrice del consiglio di classe verticale in Chimica e scienze chimiche, Carla Aragoni, e il coordinatore del cdl in Tossicologia, Elio Acquas, che hanno rivolto parole di apprezzamento all’iniziativa e un grande “in bocca al lupo” da parte di tutto l’Ateneo ai partecipanti, insieme all’incitamento del Rettore a farsi valere nelle finali naziona

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Università e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...