#IsoleInRete: un think thank per far crescere la propria attività con il web

di Alessandro Ligas

Isole-in-rete-Cagliari-10-ottobreIl 10 Ottobre gli spazi dell’Open Campus ospiteranno il workshop-evento #IsoleInRete, una giornata dedicata alla promozione e comunicazione sul web di PMI, aziende, freelance e titolari di un’attività commerciale.

L’evento è il secondo appuntamento dedicato al posizionamento web, social network e web marketing e si pone in prosecuzione della giornata formativa del 19 luglio 2014, Corso Seo e Web marketing, dove per 8 ore si sono alternati professionisti del settore presentando casi pratici di successo e illustrando tecniche di visibilità per essere subito operativi sul Web.

Il web è uno spazio pieno di opportunità ed è necessario sapersi muovere con cura ed attenzione se si vuole davvero ampliare il proprio business. Ma in quanti modi si può guadagnare online? Con un sito web? social media? e-commerce? Durante la giornata si proverà a rispondere a queste domande ma si cercherà anche di come utilizzare Facebook e gli altri social media per pubblicizzare la propria attività in modo redditizio raggiungendo i propri potenziali clienti online (la tanto citata “nicchia di mercato”). Si parlerà anche di semantica (“questa sconosciuta”) e si studierà la capacità di reinventarsi online pur non avendo un brand ma offrendo servizi.

Tanti sono i concetti e gli strumenti che bisogna fare propri: ecco l’obiettivo di Isole In Rete. Esempi concreti, da spendere subito all’interno della propria attività.

Abbiamo incontrato Benedetto Motisi, siciliano, seo consultant, content editor, copywriter, uno degli organizzatori e relatori della giornata formativa, assieme a Omar Campanella – ceo/founder querzo.it-media consultant seat pagine gialle – Alessandro Frangioni – social media strategist e web marketing specialist – Gaetano Romeo – ceo di digital laboratory – Andrea Podda – co-founder e seo di imbenta srl – Francesco Margherita – consulente seo, autore del bestseller seo gardening – che ci ha spiegato la genesi dell’evento e ci ha anticipato alcuni segreti.

Come nasce l’evento?
Già l’anno scorso Omar Campanella aveva organizzato un evento analogo, e quest’anno, con l’obiettivo di ampliare i temi mi ha chiesto di unire le forze per fare “a casa nostra” un corso di formazione digital. Mi ricordo che mi ha detto “dai, è possibile che per un sardo o un siciliano bisogni sempre armarsi e partire per seguire un corso di formazione digital?“. In effetti non ha torto: a oggi, a parte rare eccezioni, grandissima parte di queste occasioni sono fortemente spostate in aree ben geolocalizzate. Eppure a questi eventi la maggior parte dei partecipanti viene proprio dalle zone cosiddette più “snobbate”. Allora, se la richiesta c’è, perché non soddisfarla direttamente in loco? (Nel mio caso, in realtà, è tutta una scusa per approfittare della cucina locale. Almeno in parte, dai 🙂 )

Come nasce il nome “Isole in rete”?
All’inizio non c’era un vero e proprio brand, a me piaceva il contrasto con “l’isola”, la realtà staccata, rispetto alla Rete, al perennemente connesso, che con le considerazioni di Omar ci ha portato a pensare ad un evento che non dis-isoli certe aree, finora poco toccate da questo tipo di eventi, per collegarle al know-how del Web Marketing. Se poi aggiungiamo che stiamo pensando anche ad una prossima edizione, magari in Sicilia (personalmente ho il pallino di Ischia). Quindi *momento marketta* chi è sardo si affretti, che il 10 Ottobre arriva presto! *fine momento marketta*

Perché oggi è importante mettersi in rete?
In realtà oggi non è importante, lo era 10 anni fa. Oggi è VITALE! La sovra-struttura online ha creato un mercato in apparenza senza confini ma che, in molti settori, sta già formando dei player tanto forti in grado di presidiare la propria nicchia di mercato. Per questo bisogna sbrigarsi per non rischiare di trovarsi a rincorrere verso chi è stato più lungimirante.

Quali sono gli strumenti che oggi si hanno a disposizione?
Mi piace immaginare il Web a due entrate: a oggi, gli utenti o cercano qualcosa tramite i motori di ricerca oppure dialogano dei proprio interessi tramite i social. Entrambe queste “piattaforme” sono utilizzabili a fini di Marketing e visibilità, sia a pagamento (ads) che in modo organico (presenza e presidio). Certo, ci sono anche altri strumenti (e-mail marketing su tutti) ma se funzionali, sono una conseguenza alle prime due sliding doors.

Esistono segreti per essere più visibili in rete?
Togliamoci dalla mente l’idea del tipico smanettone nerd e mago dei computer. La visibilità online è Marketing, è strategia, è comunicazione. Insomma, è una cosa troppo seria per essere un segreto alla Adam Kadmon 😀

Ci puoi anticipare qualche “segreto”?
Anticipo solo che a #IsoleInRete vedremo dei casi studio reali di come – senza segreti e tutto open – un e-commerce ha avuto un grande balzo in avanti circa il proprio fatturato e come utilizzare i social per lavoro. Si, si può 🙂

In un tweet cosa suggerireste a chi vuole usare il web per far crescere la sua attività
Ci si becca all’Open Campus di Tiscali: salva la data – 10 ottobre #IsoleInRete … dici sia troppo marketta?

In bocca al lupo per l’evento

Crepi

Ulteriori informazioni ed iscrizione

Questa voce è stata pubblicata in Open Campus Tiscali e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.