Inaugurato il 3° Salone dell’Innovazione in Sardegna SINNOVA 2015

sinnovaHa aperto i battenti la terza edizione di SINNOVA, il Salone dell’Innovazione in Sardegna, organizzato da Sardegna Ricerche, in collaborazione con l’Assessorato della Programmazione, Bilancio, Credito e assetto del territorio della Regione Autonoma della Sardegna, che si svolge oggi e domani nella Struttura Polifunzionale – Terminal Crociere, nel Molo Ichnusa di Cagliari.

“Dove il futuro prende forma” è il claim e l’obiettivo di SINNOVA 2015 che per due giorni presenterà ai visitatori i risultati della ricerca e dell’innovazione, attraverso le idee, i progetti e le esperienze dei suoi protagonisti.

Imprese, università, centri di ricerca,  istituzioni, agenzie regionali e banche si confronteranno, mostrando prodotti, progetti, servizi e opportunità finanziarie nel corso di una serie di incontri,  workshop e laboratori .

Ben 4 aree speciali, nelle quali scoprire le ultime novità in fatto di fabbricazione digitale, start up, progetti di innovazione e sostenibilità, sono state allestite per l’occasione.Durante l’edizione di quest’anno sarà presentata la “Strategia di specializzazione intelligente” (S3) della Regione Sardegna, che recepisce e delinea l’attuazione sul territorio regionale della Strategia Europa 2020.

SINNOVA 2015 riunisce l’intero ecosistema dell’innovazione regionale, in un momento particolarmente denso di sfide e opportunità per l’Isola, nella fase di avvio del nuovo periodo di programmazione europea 2014-2020. Tutto ciò con il preciso intendimento di favorire lo sviluppo di nuove collaborazioni e la diffusione di una logica di rete essenziale per “fare sistema” in maniera competitiva sul piano globale.

Tale concetto sarà rappresentato visivamente nell’area espositiva del Salone attraverso un’ampia installazione, definita “l’albero delle idee”: una vasta struttura composta da tubi colorati, i cui rami (che simboleggiano le idee innovative) confluiscono negli stand, identificando cromaticamente i settori di appartenenza, coincidenti quasi interamente con le aree prioritarie d’intervento della nuova Strategia di specializzazione intelligente della Sardegna – S3. La forma dell’albero richiama idealmente anche il concetto dell’innovazione ecosostenibile, parte della visione della S3.

Esposizione ed evento B2B, ma anche importante forum di discussione, l’evento nasce nel 2013 per favorire l’incontro e la collaborazione tra tutti i soggetti che compongono l’ecosistema regionale dell’innovazione (imprese, istituzioni, università e centri di ricerca) e per promuovere le potenzialità e le competenze del territorio isolano nello sviluppo di prodotti e processi innovativi, identificando le eccellenze territoriali in termini di ricerca ed innovazione, individuandone le rispettive potenzialità di crescita.

I NUMERI

Anche quest’anno le assolute protagoniste di SINNOVA sono le aziende: 147 le richieste pervenute, 130 le imprese innovative partecipanti – delle quali 27 sono start up e 17 imprese femminili – suddivise in 6 settori: 67 ICT, 3 Biomedicina e biotecnologie, 11 Energia e ambiente, 3 Agroalimentare, 4 Turismo e beni culturali e 42 di altri settori. Rispetto alla scorsa edizione, le nuove imprese sono 67. Le istituzioni presenti, impegnate nella produzione e promozione della ricerca e dell’innovazione, sono 19, tra le quali le Università di Cagliari e Sassari, il CNR – Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea, il Distretto Aerospaziale della Sardegna, la Sfirs, l’Assessorato alla Programmazione – Centro Regionale di Programmazione, il CRS4, Porto Conte Ricerche, Agris, IMC, Confindustria, Confidi, Unioncamere, la Banca di Sassari e il Banco di Sardegna.

Le prime due edizioni hanno visto rispettivamente la partecipazione di 100 (2013) e 128 (2014) imprese innovative e l’organizzazione di numerosi workshop tematici su argomenti di concreto interesse per gli imprenditori, oltre ad eventi plenari di carattere istituzionale e programmatico sulle prospettive dell’innovazione in Sardegna. L’ultima edizione ha visto la presenza di oltre 1.700 visitatori.

4 AREE SPECIALI

CLUSTER – I cluster sono gruppi di piccole e medie imprese che operano nello stesso settore o in settori affini e che, dato un obiettivo condiviso, ideano e sperimentano, con il supporto di Sardegna Ricerche, progetti di sviluppo e di innovazione.La cooperazione tra questi soggetti, costituenti la “tripla elica” dell’innovazione, sarà efficacemente rappresentata all’interno dell’ area speciale “cluster”, in cui saranno presentati i risultati di 28progetti di ricerca e innovazione realizzati in collaborazione da imprese, università e centri di ricerca regionali con finanziamenti pubblici (erogati da Sardegna Ricerche attraverso appositi bandi). In questo spazio saranno condivisi con i visitatori prototipi, demo, presentazioni, frutto dell’attività dei cluster sulle seguenti tematiche: Informatica e telecomunicazioni; Sostenibilità ambientale e Nautica; Agroalimentare; Industria culturale; Odontotecnica digitale.

FABLAB – Il FabLab di SINNOVA è un innovativo laboratorio attrezzato con macchine e tecnologie di fabbricazione digitale di proprietà di Sardegna Ricerche. All’interno di quest’area ci saranno anche i 4 laboratori sardi (Olbia, Nuoro e i due FabLab di Sassari), assieme ad altre organizzazioni che operano in Sardegna nell’ambito della digital fabrication. Sarà possibile vedere al lavoro macchine per la stampa tridimensionale di ceramiche e argille sarde,e si potrà partecipare alla creazione di oggetti grazie ai laboratori gestiti dagli artigiani delFabLab di Faenza. Ci sarà spazio anche per una delle ultime novità nel campo della digital fabrication: il 3D food printing. Saranno stampate paste alimentari con la collaborazione degli esperti che hanno partecipato al progetto Generazione Faber. Spazio anche a bambini e ragazzi, che impareranno a realizzare piccoli oggetti grazie al laboratorio “La fabbrica dei giocattoli”.

SINNOVA DELLE IDEE – E’ lo spazio dedicato a chi si affaccia sul mercato pur non essendo ancora impresa: un ambiente aperto e creativo dedicato al confronto con potenziali utenti, clienti, partner, mentors e supporter, in aggiunta ad altre imprese già operative. Quest’area ospiterà 22 “idee”, che si apprestano a diventare start-up, provenienti dagli incubatori e dalle strutture di accelerazione del territorio regionale. Idee che offrono soluzioni a problemi reali spesso disattesi, affrontati secondo prospettive nuove e sviluppati a contatto con le persone, e che danno la possibilità di partecipare attivamente alla creazione dei prodotti e dei servizi di domani.

SINNOVA SOSTENIBILE – E’ il luogo d’incontro per quelle realtà sarde che hanno adottato una nuova visione di impresa innovativa, facendo della sostenibilità ambientale, del lavoro in rete, dello scambio di idee e conoscenze, oltre che della ricerca, la base del proprio lavoro. In quest’area si potrà conoscere la Rete Sardegna Produce Verde, che riunisce imprese sarde accomunate dal valore della sostenibilità; la Casa Verde CO2.0, polo produttivo di bioedilizia per l’architettura sostenibile; l’ANIEM Sardegna (Associazione Nazionale delle piccole e medie imprese edili), con le sue imprese impegnate nella bioedilizia; la piattaforma Abitare Mediterraneo, coinvolta in un progetto per la competitività delle imprese della bioedilizia in Sardegna.

IL PROGRAMMA: CONVEGNO DI APERTURA E WORKSHOP

Le due giornate saranno scandite da un fitto programma di workshop – ben 17 – che si svolgeranno in due sale: la sala plenaria “Grecale”, destinata a tavole rotonde e incontri su temi di interesse più generale, e la sala “Mezzogiorno”, in cui si svolgeranno workshop su temi più specifici. I workshop hanno il duplice obiettivo di informare e fornire strumenti operativi per una partecipazione più consapevole alla costruzione del futuro dell’Isola, definendo inoltre il carattere territoriale dell’evento (con particolare attenzione alle peculiarità e alle esigenze della realtà isolana), con uno sguardo all’Europa e al contesto globale.

Gli appuntamenti sono stati definiti in funzione della valorizzazione degli obiettivi della S3 e del processo di definizione della “forma del futuro” nell’Isola, anche attraverso il coinvolgimento e la partecipazione di soggetti rappresentativi della “tripla elica” (mondo della ricerca, rappresentanti delle imprese e istituzioni) all’interno di tavole rotonde su temi di particolare rilevanza e nell’ambito di eventi speciali.

Proprio la S3 sarà al centro del convegno inaugurale, giovedì 2 luglio, dal titolo “Dare forma al futuro: la strategia regionale per l’innovazione (S3) e i nuovi strumenti della programmazione europea per le imprese”.

Il secondo workshop, in programma la mattina del 2 luglio, sarà dedicato a un tema strettamente legato alla crescita economica del territorio, ovvero le nuove frontiere della creazione e dell’accelerazione d’impresa, che in una regione caratterizzata da un elevato tasso di disoccupazione acquisisce una particolare rilevanza attraverso la diffusione dell’auto imprenditorialità. Il workshop vedrà la partecipazione di soggetti rappresentativi di tutte le realtà coinvolte in questo ambito, ovvero Istituzioni regionali e comunali, Università di Cagliari e Sassari e incubatori d’impresa.

I nuovi strumenti finanziari della Regione Sardegna rivolti alle imprese, di fondamentale importanza per il rilancio dell’economia isolana e per l’attuazione della strategia di specializzazione intelligente, saranno presentati nel workshop che apre la seconda giornata di venerdì 3 luglio.

Gli altri eventi in programma riguardano la presentazione e la discussione di ambiti economici emergenti con un forte potenziale per l’Isola, in un contesto post-industriale. Vere “forme di futuro”, come quelle realizzate dagli “artigiani digitali” (un settore in forte crescita in Sardegna, testimoniato dalla presenza nell’area speciale dedicata alla fabbricazione digitale), in grado di ripensare e dare nuova vita ai settori tradizionali, piuttosto che i droni o l’Internet delle Cose,o la bioedilizia, che reinterpreta l’architettura in chiave sostenibile.

Saranno, altresì, oggetto degli approfondimenti, gli strumenti per la valorizzazione dei prodotti innovativi e gli strumenti innovativi per la valorizzazione dei prodotti, in grado di superare i limiti posti dall’insularità e di “raccontare” l’innovazione in termini efficaci e utili a fini commerciali.

EVENTI IN COLLABORAZIONE CON ALTRI SOGGETTI

Nel corso delle due giornate si svolgeranno 3 eventi proposti da altri soggetti impegnati in attività di innovazione: la rete Sardex.net, Confindustria nazionale e la community Instagramers Sardegna:

  1. “Synapsis: rethink local economics, rebuild local economies”: talk ed evento di networking con le imprese che aderiscono al circuito Sardex.net.
  2. Un evento di networking con incontri B2B con un gruppo di venture capital del Veneto, organizzato da Confindustria nazionale.
  3. Un “challenge” fotografico che invita a “raccontare” l’innovazione in Sardegna attraverso una fotografia, organizzato in collaborazione con la community Instagramers Sardegna e l’associazione Instagramers Italia.
Questa voce è stata pubblicata in Sinnova e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.