#SWCagliari15 vincono i diciottenni di HanGreen

Startup Weekend 2015Al termine delle 54 ore di confronto, networking e creatività la giuria dello Starup Weekend, composta da Renato Soru (Presidente & CEO di Tiscali), Antonio Perdichizzi (CEO @TREE), Mario Mariani (Founder di The Net Value), Sebastiano Baghino (Innovation manager presso Sardegna Ricerche) hanno decretato i vincitori della terza edizione dello Startup Weekend 2015.

Nel gradino più basso del podio è salita Jam, la piattaforma online che a mette in contatto musicisti per la formazione di band ma anche le band con gli organizzatori di eventi per le performance live, che per tre mesi avrà la possibilità di stare presso l’Open Campus durante i quali sarà affiancato da un tutor.

Al secondo posto Native, progetto che riconverte il tuo vecchio ed inutilizzato smartphone in un nuovo device, che avrà 3 mesi di tutorship gratuita presso la struttura di incubazione di The Net Value durante i quali sarà affiancato da un tutor per la definizione del business model e vivrà la vita dell’incubatore, parteciperà ai workshop organizzati per le startup e condividerà con gli aspiranti imprenditori l’esperienza della creazione d’impresa.

Startup weekend i vincitoriIl primo posto è stato aggiudicato dai diciottenni di HanGreen, capitanati da Pischedda Giulio, con un progetto sulla green economy: un modulo di giardino verticale completamente automatizzato pensato per chi non ha spazio in casa e per coloro che non hanno molta dimestichezza con il giardinaggio. Il premio prevede 6 mesi di tutorship gratuita presso lo spazio di coworking Open Campus con l’obiettivo di realizzare un livello di sviluppo del prodotto adeguato per partecipare al programma di accelerazione GoLive che mette a disposizione un pacchetto di servizi del valore di 30.000 euro. Il team di HanGreen si è aggiudicato anche il premio offerto da Make a Cube³, al modello di business a maggior impatto sociale/ambientale; ed il premio offerto da Sardegna Ricerche, l’accesso alla seconda edizione di “Insight” il percorso di validazione dall’idea al business model. Inoltre il team HanGreen ha anche ricevuto il premio offerto da DoveConviene, la startup che ha inventato il volantino digitale, con un MacBook.

I premi speciali offerti dai partner dell’evento sono stati assegnati a:

Special Prize Mind the Bridge ad Alessandra Deidda che si aggiudica un programma di apprendimento per partecipare alla Mind The Bridge Startup School in Silicon Valley della durata di 3 settimane all’interno del proprio incubatore a San Francisco del valore di duemila e 500 dollari.

Special Prize Web Marketing Training al team LiteCard, che ha proposto un’app per gestire il portafoglio delle carte fedeltà. Il premio consiste in una borsa di studio, per  tutti i componenti del team, per la partecipazione al workshop “Web Marketing Training”, che si terrà a Cagliari il prossimo 4 luglio al Thotel.

Special Prize Bee To Bit ad Ensamble, che ha proposto una piattaforma per fare il matching tra gli innovatori e gli incubatori e investitori. BeetoBit offre un assessment del progetto del team vincitore, in ottica di una sua implementazione tramite servizi cloud supportandolo nella definizione dei requisiti infrastrutturali e di un’architettura appropriata.

Alessandro Ligas

Questa voce è stata pubblicata in Startup Weekend e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a #SWCagliari15 vincono i diciottenni di HanGreen

  1. ranieropani ha detto:

    L’ha ribloggato su ranieropani.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.