La Fondazione Teatro Lirico di Cagliari sperimenta l’Opera Interattiva @Teatro_Lirico

Lo spettatore potrà seguire la rappresentazione da un nuovo punto di vista.

Assistere ad un’opera significa normalmente ascoltare parole, musica, osservare gestualità e immagini: lo spettatore guarda la rappresentazione dal proprio punto di vista.

La Fondazione Teatro Lirico di Cagliari sperimenterà per la prima volta l’Opera Interattiva. La Fondazione sarà la prima al mondo ad utilizzare i Google Glass per dare agli spettatori un nuovo punto di vista: quello di chi mette in scena la rappresentazione.

Attraverso un sistema sviluppato per i Google Glass da TSC Lab, partner del MediaLab dello stesso Teatro e Google Enterprise Partner, sarà possibile vedere l’opera dal punto di vista di chi la canta o di chi la segue da dietro le quinte. Il progetto del Teatro Lirico di Cagliari è estremamente innovativo: prima istituzione lirica al mondo a creare un Centro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico, ed aver dato vita ad uno spazio di co-working aperto alla collaborazione tra professionisti della comunicazione, studenti, ricercatori, imprese creative, centri di ricerca e associazioni. Ora da il “la” alla forma interattiva e per la prima volta in assoluto sperimenta l’utilizzo dei Google Glass nell’opera lirica direttamente dal palcoscenico. Il pubblico da semplice spettatore diventa multimediale infatti attraverso il “device” il pubblico potrà collegarsi sui profili social del teatro, da casa o da un qualunque altro posto, per guardare live il materiale multimediale che i protagonisti condivideranno in occasione della Prima del 30 Luglio: i video, le foto e i contenuti extra postati live dagli stessi attori e tecnici dietro le quinte.

La sperimentazione inizierà il prossimo 30 luglio e interesserà l’innovativa Turandot di Puccini che resterà in scena nel teatro cagliaritano sino al 16 agosto.

La Turandot del Teatro Lirico di Cagliari è un allestimento che vede molti punti di innovazione, a cominciare dalle scenografie in chiave contemporanea che il Sovrintendente del Teatro, Mauro Meli, ha affidato all’artista contemporaneo Pinuccio Sciola.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Innovazione e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...