Proposta: i giganti di Mont’e Prama alla Fiera internazionale della Sardegna dal 25 aprile al 5 maggio

Rilanciamo la Proposta del Direttore di Aladinpensiero news

Statue Mont'e Prama il pugilatore16_original“Quante persone (sardi e non) hanno potuto vedere le statue di Mont’e Prama nei due giorni di esposizione a Cagliari e a Cabras? Non lo sappiamo e senza dubbio qualcuno ce lo potrà dire. Molti, moltissimi, non le hanno viste, pur avendone interesse e piacere, Allora, per rimediare, facciamo una proposta: SI ESPONGANO I GIGANTI DI MONT’E PRAMA A CAGLIARI, IN FIERA, dal 25 aprile al 5 maggio, periodo in cui si svolgerà la manifestazione della 66a Fiera internazionale della Sardegna, che negli ultimi anni – a detta degli organizzatori – ha visto la presenza di oltre 150mila visitatori a edizione. Sarebbe una bella iniziativa, non credete?”

Continua la lettura

 

Questa voce è stata pubblicata in Aladin e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Proposta: i giganti di Mont’e Prama alla Fiera internazionale della Sardegna dal 25 aprile al 5 maggio

  1. Franco Meloni ha detto:

    Per fortuna, contrariamente ai panini McDonald, i giganti di Mont’e Prama non si consumano. Con le dovute precauzioni, li si può ammirare a piacimento e auspicabilmente tale godimento deve essere il più possibile consentito, agevolato e incoraggiato. Lo dico pensando alla necessità di sensibilizzare le persone, nella maggior quantità possibile, all’Arte e alla Cultura in generale. In Italia pochi, troppo pochi, si sono scandalizzati e opposti al ridimensionamento della Storia dell’Arte nelle nostre scuole. Ci sarà una ragione di questa tiepidezza dell’opinione pubblica? Per me si tratta di scarsa educazione alla bellezza, di cui poco ci curiamo e di cui poco si occupano le Istituzioni. Ecco, allora io credo che occorra trovare tutti i sistemi per capire e far capire che l’Arte è fondamentale per il benessere delle persone e che investire in arte e cultura porta a grandi benefici anche di natura economica. Questo è il senso della mia proposta: aumentare il pubblico di fruitori delle opere d’arte, creando occasioni anche insolite. Se non ricordo male, tanti anni fa, il presidente Pertini volle che i bronzi di Riace, usciti dal restauro fiorentino verso la destinazione del museo di Reggio Calabria, si fermassero temporaneamente a Roma perchè una grande quantità di cittadini potessero ammirarli. Nel nostro caso poi i giganti di Mont’e Prama rappresentano le radici della nostra identità di sardi, che devono essere valorizzate ed entrare nella consapevolezza dei sardi, di tutti i sardi, per quanto possibile.

    "Mi piace"

    • trasferimentotec ha detto:

      Un amico mi dice “ho portato alcune mostre in un centro commerciale, sul nuragico, romanico, e altro, non ho pregiudizi o posizioni aprioristiche, in Fiera ho esposto gli ori e l’argento della Pinacoteca Nazionale di Cagliari. È solo un problema di opportunità che non può essere semplificata in proposte spot, ed estemporanee, e ancora la sola visione dei “giganti” è limitante e fuorviante. Vorrei ricordare i bronzi di Riace, nelle prime esposizioni, e nel disinteresse attuale, malgrado la nuova ricollocazione. È necessario prima “metabolizzare” il senso di una nostra appartenenza e identità, che non può continuare ad essere di tipo “consumer”, dove il pensiero è quello de “su connottu”, nel quale ricercare la sarditá, questa condizione è asfissiante sopratutto per i giovani. Identità è ricerca, confronto, apertura, verifica, ottiche nuove e diverse da quelle illuministiche meccanicistiche. Riprendiamo ad elaborare pensieri, filosofie non dogmatiche, riflettiamo e ripartiamo con nuove visioni d’insieme che oggi le Università non offrono”

      "Mi piace"

  2. Daniela Concas ha detto:

    Ci sono due luoghi: museo di Cagliari e museo di Cabras. Chi vuole vederli e ci tiene affronterà la fatica di recarsi presso questi luoghi. Esattame come ci si sposta verso il Man di Nuoro o le Scuderie del Quirinale o verso qualsiasi altro luogo attrezzato. Non sono opere usa e getta, non sono il McDonald della storia.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.