Innovation Sky: il parco tecnologico virtuale – Intervista a Monica Mureddu Media Haka

“Alla base del Trasferimento Tecnologico c’è la condivisione della conoscenza… Purtroppo però spesso si trovano inseriti in contesti dove la politica e la burocrazia non permettono quella libertà d’intervento necessaria affinché le best practices vengano poi trasferite nella vita degli individui.” (Monica Mureddu)

Monica Mureddu è co-fondatrice assieme a Fabrizio Palasciano della Start Up Media Haka, società nata nel 2010 con sede a Barcellona, che si concentra sull’analisi di sistemi complessi e media digitali.

La società ha sviluppato un portale Sardinia Innovation, il primo web magazine dedicato all’innovazione internamente indirizzato alla promozione delle eccellenze sarde nel mondo, dove vengono raccolte notizie, informazioni ed eventi che riguardano l’innovazione a 360°.

Il portale viene supportato da Innovation Sky uno strumento di comunicazione avanzato ed interattivo composto da 10 piattaforme web pubblicati in 10 lingue, aggiornate ogni giorno “che offre servizi orientati al marketing ed al networking”.

Attraverso un sistema di social media hub, Innovazion Sky sfrutta i principali strumenti di interazione digitali (social media, social bookmarking, microblogging) al fine di permettere di valersi dell’ambiente web 2.0.

Anche Media Haka quest’anno era presente allo Smau 2012

Questo è il secondo anno che partecipate, rispetto all’anno precedente che differenze avete trovato?
L’anno scorso eravamo stati invitati all’interno dell’area “Percorsi dell’innovazione”, mentre quest’anno abbiamo avuto l’opportunità di tenere una conferenza. Quest’anno, rispetto all’anno scorso, abbiamo avuto modo di entrare maggiormente in contatto con i rappresentanti di Parchi tecnologici e incubatori presenti alla fiera. Smau si è confermato anche quest’anno come una grande occasione di networking e una vetrina di visibilità.

Com’è andata allo SMAU 2012
A SMAU 2012, abbiamo tenuto il workshop “Il ruolo dei social media nella promozione dei parchi tecnologici e incubatori”, dove è stato presentato “Innovation Sky”. La conferenza è andata molto bene, e ci ha confermato che il tema dei social media è sempre più centrale per la promozione delle attività relative all’ICT, alla ricerca e all’imprenditoria.

Cos’è “Innovation sky?”
Innovation Sky è un parco tecnologico virtuale che offre una serie di servizi orientati al marketing, al networking, all’internazionalizzazione e al trasferimento tecnologico, al fine di supportare le attività economiche e di ricerca di parchi tecnologici e incubatori d’impresa. Il progetto si basa sui principi dell’open innovation e della condivisione di conoscenza con lo scopo di creare valore aggiunto nelle differenti nicchie degli ecosistemi dell’innovazione su scala globale, producendo benefici a livello territoriale in termini di dinamizzazione dei tessuti economici.

Com’è nato “Innovation sky?”
Nasce da una riflessione: il mondo della ricerca è chiuso in se stesso. Viviamo una fase sociale ed economica molto critica, dove è sempre più necessario investire in politiche che vadano in funzione della vivibilità, mobilità, salute e rispetto dell’ambiente. Innovation Sky vuole dar voce a tutte quelle realtà che lavorano ogni giorno per migliorare la vita degli esseri umani in funzione del bene comune. Già dalla sua fase prototipale Innovation Sky è stato premiato al EBN DigiBic Award (Tolone 2011), nella categoria “Creative Marketing breaking the rules fast”, ed è stato selezionato tra i 22 tools europei all’EBN Tools Exchange Forum di Londra (ottobre 2012).

Come funziona
Si tratta di una piattaforma aperta che aggrega differenti sezioni:

  • E’ un magazine aggiornato quotidianamente su argomenti che principalmente riguardano: Città intelligenti, Energia verde, Biotecnologie, Nanotecnologie, Salute, Agroalimentare, Automotive, Turismo, ICT, Media, Social Media, Tecnologia mobile, giochi, cultura digitale. La pubblicazione dei contenuti avviene in 10 lingue: inglese, francese, tedesco, russo, cinese, giapponese, portoghese, spagnolo, italiano, catalano
  • E’ un calendario globale. Notizie aggiornate sui grandi eventi e congressi internazionali.
  • E’ una directory georeferenziata che organizza gli Innovation Networks per tipologia, settore e posizione geografica. “Tipologia degli Innovation Nodes: Reti, Associazioni, Parchi Tecnologici, Incubatori, Media Labs, gruppi di ricerca scientifica e artistica.
  • E’ una Innovation Global Community:attraverso un sistema di social media hub, Innovation Sky utilizza i principali strumenti di interazione digitali (social media, social bookmarking, microblogging) al fine di permettere ai players dell’innovazione di beneficiare delle dinamiche web 2.0.
  • E’ un laboratorio per l’Open Innovation, il crowdfunding e la co-creazione.Si tratta di una sezione del sito dove ogni nodo ha la possibilità di segnalare le proprie innovazioni/soluzioni e richiedere campagne di crowdfunding per i propri progetti.

Che servizi offre?
Offre la possibilità a Parchi tecnologici e incubatori di promuoversi in un mercato globale, di essere reperibili e presenti in un contesto digitale, di mettere in contatto le proprie eccellenze attraverso la rete per permettere opportunità di collaborazione e scambio di best practices.

Perché un parco tecnologico virtuale
Le imprese innovative dispongono di un forte know how, ma sono poco attrezzate per crescere. Occorre aumentare la competitività permettendo cooperazione e scambio di best practices. Innovation Sky vuole supportare le attività di Parchi tecnologici ed incubatori d’impresa, permettendo attraverso gli strumenti del web l’incontro tra ricerca ed imprenditoria, abbattendo vincoli geografici e linguistici. Innovation Sky sarà sviluppato in 3d. l’idea è quella di creare un mondo virtuale fatto da players di rilievo dell’ecosistema innovazione globale.

Che ruolo hanno, oggi, i social media nel Trasferimento di Competenze
Alla base del Trasferimento Tecnologico c’è la condivisione della conoscenza. I social media offrono oggi la possibilità di usufruire di un flusso continuo di conoscenza. Inoltre attraverso il potenziale dell’interazione è sempre più facile che nascano opportunità di collaborazione tra paesi diversi e condivisione di progetti tra diverse entità.

Che “ambiente” c’è attorno al Trasferimento di Competenze?
Ci sono tante persone valide e motivate che ogni giorno lavorano per dare delle risposte a esigenze di vita degli esseri umani. Purtroppo però spesso si trovano inseriti in contesti dove la politica e la burocrazia non permettono quella libertà d’intervento necessaria affinché le best practices vengano poi trasferite nella vita degli individui.

Voi avete la vostra sede a Barcellona e tu vivi a Barcellona, che differenze ci sono tra la Sardegna e la Spagna?
Posso parlare delle differenze tra la Sardegna e Barcellona, la Spagna non la conosco interamente. Barcellona è una città che offre soprattutto la possibilità di partecipare a eventi e congressi di importanza internazionale, questo permette di entrare in contatto con delle realtà attive e con una grande spinta progettuale. La Sardegna ha un grandissimo potenziale, i giovani sardi sono preparati e sempre più informati. Purtroppo però il problema della Sardegna, e dell’Italia in generale, è che manca quell’ambiente favorevole e appagante affinché chi ha una buona idea imprenditoriale possa realizzarla senza troppe difficoltà.

Rapporti con le istituzioni (Sarde)
La redazione di Sardinia Innovation da due anni promuove le iniziative delle istituzioni sarde. Diamo voce ai progetti delle università, ad eventi e alle aziende di Sardegna Ricerche, alle iniziative della Regione a supporto delle imprese innovative. Sicuramente prevediamo in futuro di entrare maggiormente in contatto con le istituzioni, ma per far questo dovremo aprire una sede di Media Haka in Sardegna.

Cos’è l’innovazione?
Innovazione per me è: rompere le regole velocemente! Ciò significa che dobbiamo innovare inventandoci nuove forme di comunicazione: occorre unire l’arte e la cultura con la scienza e diffondere questo ibrido attraverso i media e la tecnologia.

Progetti per il futuro
Ci auguriamo per il 2013 di realizzare una serie di viaggi a supporto dell’innovazione in diversi paesi del mondo. Abbiamo avviato un progetto in Mozambico, “Mozambique Innovation”, che ha lo scopo di evidenziare le realtà attive nel settore della ricerca, dell’ICT e delle piccole e medie imprese, con lo scopo di creare dei ponti tra il continente Africa e il resto del mondo.

Che suggerimento daresti, da “innovatrice”, per superare questa crisi? E che suggerimento daresti ai nuovi imprenditori.
Il suggerimento per superare la crisi: non pensare alla crisi. Non bisogna perdere le illusioni e occorre alimentare ogni giorno la fantasia, altrimenti siamo perduti.

Il suggerimento per i nuovi imprenditori: investire in idee nuove e lottare affinché vengano capite. Dico questo perché spesso mi capita che quello che facciamo a Media Haka non viene capito, ma ciò non ci scoraggia affatto!

________________________________________________________

Media Haka
Media Haka è una Tactical Media Company che opera nel settore dell’innovazione studiando la dinamica dei sistemi complessi. Obiettivo del gruppo è creare, dinamizzare e analizzare reti attraverso formati e metodologie di comunicazione che contemplano l’utilizzo di strumenti e tecnologie di ultima generazione.

Le linee di ricerca presentano una forte vocazione cross-mediale che si esplicita attraverso processi di elaborazione dell’informazione come il Digital Storytelling, l’Interaction Design e il Media Hacking. Media Haka ha sede a Barcellona e collabora con università e centri di ricerca internazionali. La start-up è stata fondata nel 2010 da Fabrizio Palasciano e Monica Mureddu che hanno individuato nella capitale catalana la sede ideale da cui sviluppare un’attività di monitoraggio sull’innovazione mediterranea.

Monica Mureddu
Blogger e produttore esecutivo. Laureata in Lettere e Filosofia e specializzata in media e comunicazione. Ha lavorato sette anni presso la RAI di Roma, in produzioni multimediali ed eventi di comunicazione. Nel 2010 ha fondato Sardinia Innovation. Vive dal 2009 a Barcellona. La sua passione è disegnare formati didattici su argomenti storici e sociologici attraverso l’utilizzo di   tecnologie multimediali.

Fabrizio Palasciano
Dottorato di Ricerca in “New Media in Education” ha lavorato diversi anni come autore per il Tg La7. Nel 2006 ha fondato Italian Innovation, il primo portale per l’innovazione in Italia. Dal 2008 è resident drammaturgist del Performing Media Lab di Roma. Nel 2010 ha fondato Media Haka con il supporto di Creamedia, il programma di Barcelonactiva per le industrie creative. La sua passione è quella di mescolare narrazioni digitali e teorie dei sistemi complessi per la produzione di mappe cognitive multimediali e interattive.

Link
www.mediahaka.com
www.sardiniainnovation.it
www.innovationsky.org

Questa voce è stata pubblicata in Innovazione, Intervista, Parco Tecnologico e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.