Sclerosi multipla: su Plos One una ricerca delle università di Cagliari e Sassari

Uno studio delle università di Cagliari e Sassari, pubblicato il 13 aprile nella rivista scientifica PloS One, indica possibili correlazioni tra alcune malattie autoimmuni e un microorganismo responsabile della paratubercolosi nei ruminanti, il Mycobacterium avium subspecies paratuberculosis (responsabile della Paratubercolosi).

I ricercatori hanno identificato una proteina del Mycobacterium molto simile a una proteina umana che viene riconosciuta nei pazienti affetti da sclerosi multipla in Sardegna e potrebbe essere l’innesco della malattia.

Lo studio, condotto in collaborazione con ricercatori degli atenei di Hyderabad (India) e University di Kuala Lumpur (Malesia), ha riguardato 50 sardi affetti da Sclerosi Multipla in Sardegna: 21 di essi (il 42% del totale) sono risultati positivi a Pcr (tipico indicatore per le infiammazioni). Numerosi studi indicavano già l’infezione provocata da questi batteri quale causa eziologica coinvolta nel Morbo di Crohn.

In Sardegna si riscontrano le incidenze più alte al mondo per Diabete e Sclerosi Multipla e un’elevata frequenza di malattia di Crohn, patologia cronica a carico dell’intestino a cui è stata spesso associata la presenza del batterio della paratubercolosi. Secondo Leonardo Sechi, docente di Microbiologia all’Università di Sassari: “Il meccanismo proposto nella Sclerosi Multipla è essenzialmente lo stesso di quello ipotizzato per il diabete, con il coinvolgimento di altri antigeni del Mycobacterium che hanno omologia con recettori e proteine coinvolte nell’equilibrio immunitario. Ipotizziamo che si possa avere un mimetismo molecolare fra diversi antigeni del Map e quelli delle cellule beta che producono insulina e di conseguenza l’innesco di una reazione autoimmune nelle persone geneticamente suscettibili”.

La ricerca, finanziata dalla Fism (Fondazione Italiana Sclerosi Multipla) e dalla Regione Autonoma della Sardegna, è uno studio preliminare e richiederà ulteriori approfondimenti.
L’articolo, intitolato “Association of Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis with Multiple Sclerosis in Sardinian Patients”, è firmato da: Davide Cossu (Dipartimento di Scienze Biomediche, Sezione di Microbiologia e Virologia, Università di Sassari), Eleonora Cocco (Centro Sclerosi Multipla, Dipartimento di Scienze Cardiovascolari e Neurologiche, Università di Cagliari), Daniela Paccagnini (Dipartimento di Scienze Biomediche, Sezione di Microbiologia e Virologia, Università di Sassari), Speranza Masala (Dipartimento di Scienze Biomediche, Sezione di Microbiologia e Virologia, Università di Sassari), Niyaz Ahmed (Pathogen Biology Laboratory, Department of Biotechnology, School of Life Sciences, University of Hyderabad, Hyderabad, India, and Institute of Biological Sciences, University of Malaya, Kuala Lumpur, Malaysia), Jessica Frau (Centro Sclerosi Multipla, Dipartimento di Scienze Cardiovascolari e Neurologiche, Università di Cagliari), Maria Giovanna Marrosu (Centro Sclerosi Multipla, Dipartimento di Scienze Cardiovascolari e Neurologiche, Università di Cagliari), Leonardo A. Sechi (Dipartimento di Scienze Biomediche, Sezione di Microbiologia e Virologia, Università di Sassari).

Fonte: SardiNews

Questa voce è stata pubblicata in Cagliari, Innovazione, Ricerca, SardiNews, Sassari, Università e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.